Milan, Fassone tranquillo: "Nessun problema di liquidità"

Calciomercato Milan

Calciomercato Milan

LE RASSICURAZIONI DI FASSONE - A una precisa domanda, relativa al primo punto all'ordine del giorno, dell'azionista Gatti, Marco Fassone ha fornito delle rassicurazioni: 'Posticipiamo un pezzetto del bond di 54 milioni di euro emesso a Vienna nel 2017 ma non c'entra nulla la liquidità, ma semplicemente lo facciamo perchè spostando 15 milioni al 30 giugno 2019 siamo aderenti ai parametri della federazione'.

Nessun problema di liquidità dunque in casa Milan: la precisazione di Fassone mette un punto sulle tante voci che in questi mesi stanno circolando sulla situazione societaria del Diavolo.

Elliott, sempre tramite il veicolo Project Red Black, ha sottoscritto un altro bond emesso dal club rossonero da 73,7 milioni di euro, sempre con scadenza ottobre 2018, utilizzato per azzerare l'esposizione della società nei confronti delle banche, dopo il passaggio di proprietà del 99,97% delle quote da Fininvest al nuovo socio di maggioranza, l'imprenditore cinese Li Yonghong. Elliott potrebbe divenire il proprietario della società se Li non rispetterà i termini dei contratti di finanziamento, inclusi quelli riguardanti l'adeguata patrimonializzazione della società. Al momento è sostenuta da un aumento di capitale.

Come previsto, alle ore 15:00 a Casa Milan c'è stata l'assemblea dei soci che si sarebbe dovuta tenere Ada aprile. In questo caso il Milan deve rimborsare anticipatamente il bond, altrimenti scatterebbe l'escussione delle garanzie.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.