Gattuso furioso: "Toccato il fondo, giusto togliere i giorni liberi alla squadra"

L'Oracolo Rossonero:

L'Oracolo Rossonero: "Milan, Castillejo è il vero obiettivo. Suso in bilico. In arrivo due acquisti?"

"Alessio (Romagnoli) si sta riprendendo e sono quattro giorni che alza i ritmi, settimana prossima vedremo tutto". A preoccupare è soprattutto l'Atalanta che sembra avere qualcosa in più della banda di Gattuso. "Per noi sarà molto difficile, il Bologna ha qualità dal centrocampo in su, mi fa paura la loro spensieratezza".

Il calo. "Dopo quello che abbiamo fatto, era fisiologico". Arriviamo negli ultimi 20 metri e facciamo il solletico agli avversari. Per quanto riguarda gli infortunati Biglia vorrebbe già rientrare, ma dobbiamo fare le cose per bene altrimenti c'è il rischio che stia troppo male. Chi di dovere lo ha tranquillizzato. Con 4-5 passaggi ci arrivano in porta, dobbiamo giocare da squadra, coprire bene il campo come sappiamo fare. "Ora si è allenato bene e sono sicuro che ci darà una mano". "Le responsabilità sono di tutti". Noi ci stiamo giocando ancora tanto e per questo non posso ancora staccare la spinta.

"Avevo già pronti due giorni da passare con la famiglia in Spagna ma ho stracciato i biglietti: me ne sbatto se qualcuno non ha accettato la cosa, abbiamo toccato il fondo: bisogna lavorare. Se avevamo un pò di furbizia potevamo portare a casa diversi partite". Gli ultimi rumors di mercato, però, parlano di un futuro a tinte rossonere per Jack visto che Gattuso ha ribadito la sua incedibilità alla società.

Gattuso ha una ricetta le gestire questo momento di crisi, che sembra destinata anche ad altri all'interno della società. Lui ha ricevuto le rassicurazioni ma non c'era nemmeno bisogno. Il problema semmai è che finisce la questione Mirabelli e incomincia quella del rifinanziamento, poi finisce il rifinanziamento e ne inizia un'altra e poi un'altra ancora. "Dobbiamo essere bravi a restare compatti. Ma ci sono sempre i se e i ma in mezzo, o 'ci manca poco', vuol dire che dobbiamo crescere in tutto, io incluso". La cosa che mi fa arrabbiare, però, è che questi segnali negativi in allenamento non ci sono, ma solo in partita. "Questa è una squadra forte che può aprire un ciclo con 3-4 aggiustamenti, dobbiamo cambiare la testa e il cuore, la mentalità va cambiata". Un po' di colpa la ho io perché non arrivano i risultati e alleno questa squadra.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.