Alfie, colpo di scena: Italia dà cittadinanza. Rimandato stop a cure

Alfie Evans, diretta in tempo reale: iniziate in questi minuti le operazioni per il distacco dei macchinari

Alfie Evans, diretta in tempo reale: iniziate in questi minuti le operazioni per il distacco dei macchinari

Riguardo al processo di sospensione della ventilazione, alle ore 13, attraverso una cannula sarà somministrato un preparato di Midazolam (un ansiolitico) e Fentanyl (un analgesico) successivamente da aumentare per controllare i sintomi se necessario. La Corte ha inoltre rifiutato di domandare al governo di Londra le misure richieste dalla famiglia Evans per tenere in vita il piccolo Alfie: si chiama invece "Piano per la sospensione del trattamento" il documento inquietante che i genitori di Alfie si sono visti recapitare stamattina dai medici che, in molti casi loro malgrado, dovranno applicare la sentenza della Corte inglesi e ora anche Europea.

Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia, ha ringraziato su Facebook il governo "per aver accolto il mio appello". In una petizione lanciata ieri, domenica, scrive che le decisioni dei giudici sono "ordini crudeli non autorizzati da alcuna legge mai approvata in un Parlamento democratico" mentre essi "fingono di esercitare l'antica giurisdizione autocratica di Vostra Altezza sulla vita e la morte dei sudditi".

Punto principale della richiesta era il trasferimento del piccolo all'ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma. "L'ospedale sa che sono qui ma mi hanno detto che non mi vogliono ricevere".

I rappresentanti legali italiani del bambino inglese avevano presentato un ricorso per ottenere il trasferimento in Italia di Alfie. Essere cittadino italiano permette ad Alfie di avere ancora una speranza visto che i titolari del diritto di scelta diventano esclusivamente i genitori.

Il magistrato ha specificato di essere giunto a questa conclusione con il cuore colmo di tristezza. Alfie, infatti, è stato colpito da una patologia neurologica considerata grave e che secondo i medici britannici ha danneggiato irrimediabilmente gran parte del suo cervello, ma è indicato in stato "semivegetivo", non in coma, e manca una diagnosi esatta della malattia. "La netta sensazione è che i genitori non siano stati accompagnati in questa vicenda". E pubblicavano anche le foto della stanza che era stata data loro per trascorrere "l'ultima notte": nessun letto ma un materasso gettato a terra.

"Alfie ha respirato da solo dalle 21.17". "Ha bisogno di pace, calma e privacy per poter concludere la sua vita come l'ha vissuta, cioè con dignità".

LE PROTESTE - Intanto un centinaio di persone si sono radunate fuori dall'ospedale Alder Hey di Liverpool: i manifestanti hanno bloccato la strada e - scandendo lo slogan "Salvate Alfie Evans" - hanno cercato di fare irruzione nell'ospedale.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.