Putin disse a Trump: "Abbiamo le più belle prostitute del mondo"

FILES-US-BRITAIN-RUSSIA-ESPIONAGE-HISTORY

FILES-US-BRITAIN-RUSSIA-ESPIONAGE-HISTORY

Dalle 15 pagine di documenti, di cui una parte resta in forma classificata, emerge che Trump disse all'allora numero uno dei servizi interni di avere "serie riserve" circa la capacità di giudizio del suo consigliere per la Sicurezza nazionale, Michael Flynn. Così Vladimir Putin si sarebbe vantato con Donald Trump, secondo quanto emerge dalle copie degli appunti dell'ex direttore dell'Fbi James Comey pubblicati online, appunti presi nel corso di incontri e telefonate tra lo stesso Comey ed il presidente degli Stati Uniti prima del suo licenziamento il 9 maggio dello scorso anno. È questa, forse, l'unica novità rispetto agli episodi già descritti in dettaglio (senza alcun riscontro) da Comey sia davanti al Congresso sia nel libro di memorie appena uscito che lo ha visto impegnato in un estenuante tour pubblicitario in giro per le tivù americane.

Però che Trump si fosse espresso in quei termini su Flynn non si sapeva, mentre contestualmente - stando ancora agli appunti di Comey - il presidente gli chiedeva di porre fine all'inchiesta sul consigliere per la Sicurezza nazionale.

Riguardo a Putin, c'è davvero poco da dire.

La Russia "ha le prostitute più belle del mondo". Si fa inoltre riferimento ad una cena che Comey ha avuto con Trump alla Casa Bianca e durante la quale l'allora direttore del FBI nota che Trump gli chiese la sua lealtà. In quell'occasione Trump avrebbe detto che "la storia delle prostitute è una sciocchezza", riferendosi al famigerato dossier su un presunto incontro "hot" in un hotel di Mosca. Sì, proprio quelli che - un giorno sì e l'altro pure - strillano ossessivamente contro le "fake news".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.