Salone del Mobile al via, a Milano anche Gentiloni, Boccia e Casellati

Il designer londinese Asif Khan a Palazzo Litta

Il designer londinese Asif Khan a Palazzo Litta

Anche questa edizione ha tutte le carte in regola per raggiungere numeri da record. C'è una grande affluenza di pubblico e le aziende che abbiamo incontrato rappresentano l' eccellenza per il loro territorio e per tutto il settore a livello nazionale. Gentiloni ha sottolineato che il successo del comparto è il successo della comunità, delle famiglie. Il premier ha comunque ricordato che l'esecutivo ha agevolato l'export con 524 milioni "di cui 400milioni per il piano per il rafforzamento del Made in Italy". Durante il suo intervento Gentiloni ha posto l'accento sul valore dell'evento milanese: "È un'emozione tornare al Salone del mobile, è un'esperienza straordinaria che cresce di anno in anno". Il presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, ha invece evidenziato la "sinergia di intelligenze, abilità, esperienze" che caratterizza la manifestazione ed è "la dimostrazione tangibile di come l'Italia ancora oggi, più di ieri, possa farcela". "Per questo, anche il Salone continua a rinnovarsi e a consolidare il suo legame con Milano".

Quindi è intervenuto il sindaco di Milano: "Milano senza il Salone - ha detto Sala - perderebbe un pezzo importante e il Salone deve ovviamente stare a Milano che forse non è la città più bella del mondo, magari lo diventerà, ma che è leader mondiale della creatività che sta permeando tutte le attività della città".Per poi aggiungere: "Ci aspettiamo 400 mila visitatori; il Salone ha permeato Milano e la città, quando la chiamano è sempre pronta".

Riflettori puntati, allora, su un'edizione che vuole rimettere a fuoco la centralità di quel particolarissimo rapporto tra impresa diffusa, città, territorio, rete di comunicazione e cultura che si è sviluppato attorno al Salone del Mobile. È quanto si evince dal primo Manifesto, presentato nelle scorse settimane dagli organizzatori, che mira a canalizzare le forze che nel capoluogo lombardo possono lavorare insieme per mantenere il ruolo di leadership internazionale della manifestazione e della città stessa, oltre che attrarre pensieri, progetti, risorse nuove. "Il Salone del Mobile è la celebrazione di questa storia ed è il migliore indicatore del posizionamento dell'Italia nel campo del design, inteso come cultura del progetto, in cui la contaminazione reciproca tra mondi diversi si alimenta e attrae investimenti".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.