Formula 1, in Cina vince Ricciardo, la Ferrari bene a metà

Max Verstappen

Max Verstappen

Al GP di Shanghai 2018 le certezze sono state veramente poche, nonostante la griglia di partenza facesse ben sperare su una doppietta tutta italiana, con le due Ferrari di Vettel e Raikkonen in prima fila a contendersi il primo gradino del podio.

Discorso completamente differente per il compagno Verstappen, quando nel tentativo di sorpassare la Ferrari di Vettel ha calcolato male gli spazi di frenata, andando a tamponare al tornantino il ferrarista.

Fernando ALONSO 7: Qualsiasi andamento ha la gara, Nando è sempre li, costante in quelle posizioni. E dopo 3 GP, la classifica parla chiaro, MadMax che sarebbe dovuto essere il leader del team, si trova con soli 18 punti, mentre il bistrattato Ricciardo è in quarta posizione con 38 punti e una vittoria.

Dopo due vittorie consecutive, Seb ha chiuso all'ottavo posto, pagando la manovra azzardata di Verstappen.

E' stato questo l'epilogo di una gara entusiasmante e ricca di colpi di scena. Noi crediamo che un po' di sana umiltà non guasterebbe, perché un conto è la Play Station, un conto è la vita reale, in pista. Nel finale il forcing per raggiungere Bottas, ma il derby finnico se l'è aggiudicato il portacolori della Mercedes. Ed è con le sue mani che ha vinto ogni volta, dimostrando che la F1 sta perdendo l'occasione di premiare un pilota forte, corretto, e che ha tanta tanta fame, voglia di divertirsi e di mostrare a se stesso qualcosa che gli altri hanno sempre voluto dimostrare, invece, al miglior offerente. Poi il secondo errore, il più grave, quello che ha scatenato migliaia di paragoni con quanto successo lo scorso weekend in MotoGP tra Marc Marquez e Valentino Rossi. Max mette il tedesco nel mirino ma alla fine del rettilineo più lungo esagera e tenta un sorpasso impossibile, colpendolo e mandandolo in testacoda.

Sinceramente la gara rimande con le prime quattro posizioni invariate fino ai primi pit stop, quando Vettel entra ai box per il cambio gomme.Verstappen prende la prima posizione, ma poi la lascia anche lui al rientro ai box, a Bottas. "Cercheremo di fare meglio la prossima volta". Tra i commentatori d'eccellenza della questione mercato legata all'australiano della Red Bull anche Nico Rosberg, il quale intervenuto a Sky Sports UK, ha rivelato di essere abbastanza sicuro che nel 2019 lo vedremo indossare la tuta del Cavallino. Dopo un 2015 avaro di successi, nel 2016 Ricciardo torna finalmente sul gradino più alto del podio, riuscendoci nel Gran Premio della Malesia. Eravamo sicuri che saremmo usciti ancora davanti, ma non è andata così. Ma in Red Bull fanno fatica a rendersene conto, ecco perché il suo contratto, in scadenza a fine stagione, è ancora lì nel cassetto. Doppio pit stop in casa Red Bull. La safety car favorisce Vettel che può avvicinarsi a Bottas ma in terza posizione ora c'è Hamilton. Credo che abbia capito di aver sbagliato. Un duello che animerebbe ancor di più la situazione all'interno della scuderia di Maranello e che potrebbe dare un "plus" alle prestazioni di entrambi i piloti per dimostrare chi realmente sa reggere la pressione e la tensione di primeggiare sull'altro. Penso che la squadra lo aiuterà a crescere nel modo giusto e mi auguro lo faccia perché è un pilota straordinario. La Ferrari esce da questo fine settimana più delusa per il mancato risultato che indebolita, rea di avere un buon potenziale tra le mani.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.