SBK, Aragón Gara 2: Davies conquista la seconda vittoria stagionale

Civita Castellana campionato mondiale Superbike Motorland Aragón aspetta Gulf Althea BMW

Civita Castellana campionato mondiale Superbike Motorland Aragón aspetta Gulf Althea BMW

Gara1 del Gran Premio di Aragon è andata in archivio con la vittoria di Jonathan Rea al termine di una gara falcidiata da un brutto incidente arrivato nelle prime battute e che ha coinvolto Camier, Torres e Savadori.

Nei primi giri Marco Melandri (Ducati) e lo spagnolo Xavi Fores (Ducati) si scambiano la posizione di testa, provando a forzare i ritmi.

DEBUTTO CON OTTAVO POSTO PER RINALDI - La Yamaha ha fatto la voce grossa in avvio, con le gomme fresche, con Alex Lowes per un paio di giri a insidiare Jonathan Rea, ma poi è sprofondato in settima posizione.

Al via Melandri tiene la pole, mentre Rea sale al 5° posto, con Davies che incespica un po' ed è costretto alla rimonta, da subito.

Al secondo posto si è piazzato Johnny Rea che se inizialmente sembrava prossimo ad un tentativo di fuga, si è dovuto arrendere a Chaz, oggi scatenato in sella alla sua Panigale. Si compatta sempre di più il terzetto di testa, con i due portacolori del team Aruba che si giocano, curva dopo curva, la seconda posizione. A sette giri dalla conclusione il britannico (che sembra averne più di tutti) attacca il romagnolo e si mette in prima persona a caccia di Rea. In gara mi sono reso conto che non potevo ottenere di più - ha ammesso Chaz Davies -.

In classifica generale Chaz Davies si porta in seconda posizione (102 punti) scavalcando Marco Melandri che rimane a 96, mentre davanti Jonathan Rea allunga raggiungendo quota 114 punti.

DI FORZA In gara uno, quindi, è stato Jonathan Rea a tagliare per primo il traguardo, dopo una gara costruita e vinta con margine. A quel punto passava in testa Rea, seguito da Melandri e da Davies. Questa soluzione ha permesso al pilota gallese di essere efficace fin da subito e, grazie ad una prima parte di gara percorsa nelle retrovie, di avere più grip nella parte finale di gara, quando è servito dare la zampata decisiva.

Chaz Davies trionfa in un avvincente Gara 2 ad Aragon. Ma Rea non ci sta e nel corso del tredicesimo giro si riprende la posizione persa, alle sue spalle le tre Ducati di Forés, Melandri e Davies. Davies sgomita un po' per riportarsi sul gruppo di testa dopo una partenza non felicissima e ci riesce passando nell'ordine Sykes, Rinaldi, Razgatlioglu e la Yamaha di Lowes incollandosi a quella gemella di Van Der Mark. Proprio quest'ultimo disputa una gara sontuosa fino a 10 giri dalla fine quando perde l'anteriore all'ingresso dell'ultima curva dicendo addio ai suoi sogni di gloria. Buona prestazione per Michael Ruben Rinaldi, settimo con la terza Ducati del team Aruba alle spalle delle Yamaha di Alex Lowes e Michael Van Der Mark e alla Kawasaki di Tom Sykes.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.