Champions League, Roma-Barcellona 3-0: 'Romantada' giallorossa, Messi va ko

Notte magica della Roma: travolge il Barcellona e va in semifinale

Notte magica della Roma: travolge il Barcellona e va in semifinale

La Roma scrive una sensazionale pagina della propria storia in occasione del ritorno dei quarti di finale di Champions League: reduci da un passivo pesante nella gara d'andata, i giallorossi infliggono un clamoroso 3-0 al Barcellona e volano in semifinale della massima competizione europea! Con un Dzeko stratosferico, un Manolas omerico e un Di Francesco che ha trasformato il sogno in realtà. Messi&co. cadono 3-0 sotto i colpi di Dzeko, De Rossi e Manolas, il 4-1 dell'andata viene ribaltato: la Roma è in semifinale di Champions League. Per Andrés Iniesta, una delle bandiere del Barcellona, tanta amarezza nel dopo partita per un'eliminazione che alla vigilia era quasi impensabile per i catalani.

Federico quello che chiedono i tifosi è cosa farà la Roma questa sera. Ma il bello deve ancora venire, perché al minuto 83 sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto dal turco Cengiz Under, arriva il gol che vale la semifinale siglato dal greco Manolas, che devia il pallone in rete facendo esplodere letteralmente lo stadio Olimpico. Che non si dà per vinta e continua ad attaccare a testa bassa. Il Barcellona si affaccia raramente in avanti, Messi va al tiro al 74' ma Alisson blocca senza problemi una conclusione centrale.

La Roma ha dimostrato che è semplice: basta correre per tutta la partita, marcare a uomo pressandolo nei suoi metri, giocare in profondità di prima, là dove i difensori sono abituati al tempo lungo, al non avere sorprese individuali. Prima dell'intervallo Ter Stegen compie una prodezza su Dzeko negandogli la doppietta e impedendo alla Roma di riaprire definitivamente i discorsi per il passaggio del turno. Neanche il secondo gol subito scuote gli uomini di Valverde che si limitano soltanto ad esasperare le perdite di tempo.

Incredibile quanto fatto dalla Roma.

Di Francesco schiera la sua Roma con un 3-4-1-2, modulo di natura offensiva ma con un'efficace solidità a centrocampo. Il gol infonde ulteriore coraggio alla Roma che poco dopo va vicina al tris con Nainggolan che gira col destro in area, su cross di Strootman, ma Ter Stegen risponde presente. "All'illusorio vantaggio di Gabriel Jesus trovato dopo soli 120", hanno risposto Salah (56') e Firmino (77').

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.