Mazzarri, le parole sull'esperienza in nerazzurro: "Mi ha dato fastidio…"

Torino, Mazzarri:

Torino, Mazzarri: "Inter? Il tempo è stato galantuomo: l'esonero l'unico rammarico. Belotti è forte come Icardi, e Ljajic ha

Un breve passo indietro: il tecnico toscano è approdato in granata dopo aver salvato il Watford in Premier League, ma la precedente esperienza italiana, prima di emigrare, lo aveva visto alla guida dell'Inter: stagione d'esordio interlocutoria con 5° posto finale, seconda durata fino a novembre quando, a causa di 3 sconfitte e 4 pareggi in 11 gare la società nerazzurra decide di esonerare l'allenatore toscano per affidare la panchina a Mancini. "Alla fine sono i fatti a dover parlare, sempre" ha detto, pensando subito ad altro.

Sull'esperienza all'Inter: "Per me è stata un'esperienza positiva, anche se ho subito il mio primo esonero: questa è l'unica cosa che mi dà fastidio, non ci fosse stato sarebbe stato tutto molto bello".

In chiusura, il tecnico - dopo aver annunciato l'indisponibilità di Niang, fermato da un problema muscolare - esprime l'auspicio che le ultime due vittorie abbiano convinto il pubblico a tornare dalla parte della squadra, dopo le contestazioni andate in scena negli ultimi match al "Grande Torino" contro Fiorentina e Crotone. All'Inter, Mazzarri ha avuto anche un giovane Icardi: "Si vedeva già che era un attaccante di razza, si doveva solo affinare e completare - dice ancora -. Ora Mauro si è consacrato un campione di livello internazionale". Ljajic ha il compito di supportare il tandem offensivo composto da Iago Falque e Belotti. Belotti è forte quanto è forte Icardi. "Così come Icardi, quando sta bene può essere determinante". Quando stava bene l'anno scorso ha fatto tantissimi gol. Mantiene il massimo riserbo, Mazzarri, anche sul modulo che verrà adottato domani: "Sceglierò domattina: abbiamo la sveglia alle 7 e il pranzo alle 9.15".

Sulla formazione:"Domani faremo la rifinitura e li deciderò l'undici iniziale. Luciano è un bravo allenatore".

Ecco le sue parole, riportate da calciomercato.com: "La partita di domani sarà molto più probante, come verifica, rispetto alle ultime due che abbiamo giocato". Sarà una gara difficile. "Il valore dei nostri avversari è abbastanza evidente". "Poi è chiaro che l'avversaria sarà diversa". Ora sta bene sia fisicamente che tecnicamente. È un giocatore importante. Se invece dovesse cambiare atteggiamento, farò altre scelte. 3-5-2 e 3-4-1-2? Si è fatto bene in fase di attacco. Ljajic mezzala? Lui è una via di mezzo tra un attaccante e un centrocampista. Lui ha 26 anni: se si disciplina, riesce a tenere la continuità in campo per 90′, allora può fare ogni ruolo. Perchè ha le qualità organiche.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.