Spie e veleni, Mosca accusa Londra

Tanta confusione e poche certezze intorno al Caso Skripal                Sputnik. Kirill Kallinikov

Tanta confusione e poche certezze intorno al Caso Skripal Sputnik. Kirill Kallinikov

Migliorano le condizioni di salute dell'ex spia russa, Sergej Skripal, coinvolto nel giallo del gas nervino e ricoverato dallo scorso 4 marzo in condizioni disperate in seguito ad un avvelenamento. Lo hanno dichiarato fonti mediche dell'ospedale di Salisbury dove sono ricoverati Skripal e la figlia Yulia. "Abbiamo detto ai nostri colleghi britannici che stanno giocando con il fuoco e che si pentiranno", ha aggiunto.

"Auspico che Sergei Skripal esca come la figilia Yulia dal coma". Le buone notizie arrivano a distanza di 24 ore dalle parole della figlia Yulia che, attraverso un comunicato ufficiale diffuso da Scotland Yard, nel quale dal suo letto di ospedale faceva sapere: "Sto meglio, ogni giorno mi sento più in forze".

"Ha detto che va tutto bene e sta bene", ha affermato Viktoria Skripal al Guardian da Mosca.

Mentre Londra continua a dire che la questione analitica è solo una parte delle prove, perché ci sono altre informazioni di intelligence che corroborano le denunce inglesi sulla colpevolezza russa - solide al punto che due decine di stati europei e l'America hanno deciso di allinearsi sui provvedimenti punitivi contro Mosca -, l'Organizzazione mondiale per lo smaltimento delle armi chimiche ha annunciato che non si prenderà carico del caso. Il caso ha fato scoppiare la più forte crisi diplomatica tra Russia e Occidente dalla fine della Guerra Fredda, con l'espulsione reciproca di oltre 150 diplomatici.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.