Europa League, strepitosa Lazio: supera 4-2 il Salisburgo

Inzaghi chiede un altro passo alla Lazio

Inzaghi chiede un altro passo alla Lazio

Inzaghi sceglie il solito 3-5-2, quello più affidabile, con Basta e Lulic ai lati di Parolo, Leiva e Milinkovic-Savic, mentre Luis Alberto agisce alle spalle di Immobile di punta. In attacco tandem offensivo formato dalla coppia Gulbrandsen-Dabbur.

La Lazio parte subito forte e al 7' passa giá in vantaggio. E' 1 a 0. Il bilancio della Lazio in sei partite contro squadre austriache è V3 S3 (V1 P2 in casa), con tre sconfitte nelle ultime tre gare. Sanzionata una sbracciata di Basta su Dabbur. Nonostante il nome dell'avversario non sia tra quelli più blasonati, sulle tribune sono in quasi 50mila a spingere la Lazio. Dal dischetto Berisha sigla al 30' il pareggio. Immobile, pescato da Luis Alberto, non è preciso nel cross sul secondo palo, ma all'8' il risultato si sblocca. Altra splendida iniziativa di Lulić, che pesca smarcato Luis Alberto: il centro dello spagnolo è perfetto, Parolo con uno splendido colpo di tacco mette nel sacco. Nella prima metà della ripresa, sorprende il ritmo forsennato con cui l'undici romano s'avventa su tutti i palloni e costringe la difesa austriaca ad abbassarsi pericolosamente verso la propria area di rigore. Ed è qui che esce il carattere dei ragazzi di Inzaghi. Fra una settimana il ritorno a Salisburgo, nel frattempo però la Lazio dopo una partita tutto cuore e polmoni. Due minuti e arriva il sigillo di Immobile, il settimo nel torneo, il 37esimo in stagione. Nel finale la Lazio sfiora addirittura il quinto gol ancora con Immobile e poi con i nuovi entrati Caicedo e Patric, ma non è fortunata.

Il Salisburgo è certamente una squadra da rispettare, ma la Lazio sembra possedere le armi giuste per affrontarla.

Con le Scommesse On Demand di Sisal Matchpoint si può puntare anche sulla Fase eliminazione e l'abbandono della competizione ai quarti della Lazio vale 2.50. La qualificazione resta comunque aperta. Il rigore trasformato da Berisha, concesso per una sbracciata di Basta su Dabbur, apre un finale di tempo infuocato, con tre richieste di rigore da parte della Lazio per i contatti subiti da de Vrij, Immobile e Luis Alberto, ma in mezzo ci sono anche due clamorosi errori di Milinkovic-Savic che si divora il nuovo vantaggio.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.