10.23, via al nuovo Consiglio Regionale della Lombardia

Alessandro Fermi

Alessandro Fermi

Leodori prende 26 voti, ne servivano 31. Le restanti erano schede bianche. Il consigliere comasco di Forza Italia, alla seconda legislatura, ha ottenuto alla quarta votazione la maggioranza assoluta, 55 voti su 80. "Ho apprezzato, e mi complimento con Attilio Fontana, che ha voluto creare e assegnare una delega ad hoc per l'autonomia a Stefano Bruno Galli che dal Consiglio avrà sempre sponda forte e autorevole".

Così Cosentino che non dimentica però il suo territorio e la sua città Sono molto legato alla mia città, alla mia provincia.

Il presidente del Consiglio, Daniele Leodori, ha aggiornato la seduta alle ore 11 di mercoledì 11 aprile.

"Questa legislatura sarà la legislatura dell'autonomia". Si deve eleggere il presidente del consiglio. "Ritengo sia un percorso che debba proseguire". Entrambi sono già stati consiglieri regionali nella scorsa legislatura e sono stati rieletti nella circoscrizione di Roma Capitale. Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale, Daniele Leodori, appena riconfermato alla guida dell'Aula.

In apertura d'aula, fino all'elezione del nuovo Presidente Fermi, ha condotto i lavori il consigliere regionale più anziano, Giuseppe Villani, 68 anni, eletto a Pavia nella lista del Partito Democratico. Laureato in Scienze politiche all'Università di Roma "La Sapienza", è stato consulente di enti pubblici e privati, docente e formatore per funzionari e dirigenti di Enti locali. "Per il consigliere segretario che secondo quanto previsto dallo Statuto è espressione delle minoranze, a parità di preferenza (10) Daniele Giannini ha prevalso su Valentina Corrado per anzianità secondo quanto previsto dall'articolo 20, comma 4 dello Statuto", ha precisato una nota del Consilio regionale.

Leodori ha ricoperto numerosi incarichi istituzionali: dal 1996 al 2000 è stato vicesindaco e assessore al Bilancio e personale del Comune di Zagarolo, dove è stato poi eletto sindaco per due volte consecutive, nel 2000 e nel 2005.

Enrico Panunzi, consigliere Pd della Tuscia, entra e parte una compilation di strette di mano.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.