Milan-Inter, probabili formazioni: Gattuso punta su Kalinic? Per Spalletti solo conferme

Milan-Inter, a che ora comincia e come vederlo in tv? Tutto il programma del recupero della 27^ giornata di Serie A

Milan-Inter, a che ora comincia e come vederlo in tv? Tutto il programma del recupero della 27^ giornata di Serie A

Spalletti è intenzionato a confermare la squadra che tanto bene ha fatto nelle ultime giornate; spazio dunque al 4-2-3-1 con Perisic, Rafinha e Candreva dietro ad Icardi. L'uomo in più dell'Inter potrebbe essere inaspettatamente Marcelo Brozovic:"Con lui ho sbagliato".

Il Milan che verrà vuole ripartire da un punto fermo: Gennaro Gattuso come allenatore della formazione rossonera. "I giocatori che hanno vissuto il momento difficile hanno trovato da soli la medicina per uscirne e quindi sanno cosa fare perché non ricapiti, oltre ad aver imparato cose nuove". Ma quest'anno il trend sta tornando quello di un tempo: già il 3-2 nerazzurro dell'andata aveva rappresentato un cambio di direzione, risultando uno dei match più spettacolari del girone. Ultimamente si respira un'aria diversa. La mentalità e la voglia di lottare vanno migliorate. "Mettiamo le nostre armi e poi vinca il migliore". "Leo deve pensare a fare il capitano e il giocatore, c'è la società che deve scegliere i calciatori e l'allenatore li deve allenare. Al posto di Biglia gioca Montolivo". Queste sono partite che ti possono cambiare la stagione, non ho visto la squadra che si è accontentata, noi non dobbiamo farlo, noi dobbiamo crescere. Si, perchè i rossoneri devono anche guardarsi dal ritorno dell'Atalanta, che è in scia e pronta ad approfittare del minimo errore.

Domani sarà una finale per il 4° posto? Ma il mio pensiero oggi è un altro.

È un derby che vale tantissimo: Luciano Spalletti lo ribadisce sin dall'inizio della classica conferenza stampa della vigilia, che fa da anteprima a un Milan-Inter che sarà decisivo per le sorti europee di entrambe, e si giocherà domani alle 18.30. "La priorità non è il contratto ma fare più punti possibili e valorizzare la squadra". E' questo sto cercando, è quello che voglio vedere.

"Saremo i soliti, quelli a cui piace costruire gioco e verticalizzare. Ora non possiamo permetterceli". Bonaventura? Alcuni l'hanno massacrato, per noi però è fondamentale. Non c'è paragone. Io sono alle prime esperienze. E' stata la seconda in poche settimane, già quella di Londra era stata bruciante. Ora ho tanti ragazzi bravi ma non ancora campioni. "Ora dobbiamo fare questo salto in più, alzare la qualità e il rischio, fare lo step in più".

"Abbiamo potenzialità importanti e andiamo a giocarci questa partita consapevoli delle nostre qualità". André Silva a Torino ha fatto una grandissima partita, ha fatto solo lo sbaglio del gol mancato. Abbiamo la classifica che volevamo avere, una squadra e una società forti e dei tifosi importanti che ci spingono verso l'obiettivo finale.

SU CUTRONE: 'Nel 2018 Kalinic 313, Cutrone 714 minuti, di cosa parliamo? Lui lo sa e sta lavorando. Ad averne di gente come Bonucci nello spogliatoio. "Milan forte? Noi dovremo..." Sul primo goal della Juve c'è stata un'incomprensione e ci hanno punito centralmente. Non c'è partita, 10-0 per lui. Spalletti ha ammesso di aver impiegato un po' di tempo a inquadrarlo tatticamente ma adesso il quadro sembra perfetto.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.