Giallo a Mentana, uomo pestato nella notte. É in fin di vita

Mentana, uomo in pericolo di vita dopo aggressione in un bar: è giallo

Mentana, uomo in pericolo di vita dopo aggressione in un bar: è giallo

Mentana, morto l'uomo pestato davanti a un bar la scorsa notte: nel pomeriggio arrestato un 30enne, presunto autore della brutale aggressione avvenuta nella notte. Sotto l'accusa di omicidio, l'uomo è stato portato al carcere di Rebibbia. E' stato colpito più volte con pugni al volto: cadendo a terra ha sbattuto il cranio. Era un italiano della zona ed è stato trovato riverso a terra. Le sue condizioni sono apparse fin da subito disperate.

La vittima ha riportato gravi fratture multiple al viso e al cranio.

I carabinieri della compagnia di Monterotondo e della stazione Mentana hanno ascoltato diversi testimoni che la scorsa notte intorno all'una e trenta si trovavano in quel bar di via delle Molette. Le forze dell'ordine sono già al lavoro per cercare di ricostruire l'esatta dinamica della vicenda: nessuna ipotesi investigativa è al momento esclusa, anche perché l'uomo, che si trova in fin di vita all'ospedale Sant'Andrea, non è in grado al momento di parlare. Il giovane fermato dovrà ora rispondere dell'omicidio dell'operaio. Alla base dell'aggressione ci sarebbe un piccolo debito, forse di droga. A quanto ricostruito, l'aggressore lo avrebbe atteso all'uscita del bar chiedendogli i soldi e a un rifiuto della vittima lo ha preso a pugni in faccia.

Il 30enne con precedenti, resosi conto della gravita' del gesto, si sarebbe allontanato subito dopo facendo perdere le proprie tracce. I carabinieri stanno così cercando di individuare il movente del pestaggio e l'aggressore.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.