Attenta Inter, il Napoli in trasferta fa paura: imbattuto da 26 partite

Abbiamo trovato una squadra forte e venire a San Siro non è mai semplice. Ci è mancato poco per tornare a casa con i tre punti.

DA QUESTO PUNTO DI VISTA il cammino cruciale lontano dal San Paolo è paradossalmente una sorta di vantaggio.

Il tecnico degli azzurri non vuole sentire parlare di scudetto: "Noi non siamo né la squadra più ricca e né la più forte". Noi dobbiamo andare avanti convinti di fare il nostro, se poi gli avversari fanno il 105% complimenti a loro.

Pari a Milano contro l'Inter, ora è Sarri a dover rincorrere la Juventus: "Se le vincono tutte ci sarà da applaudire". Il Napoli è lì e si giocherà tutto fino all'ultima giornata. "Mario Rui sta facendo molto bene ma naturalmente ha caratteristiche diverse rispetto a Ghoulam".

Ripartire, subito, per non lasciare la sensazione che la sconfitta contro la Roma abbia lasciato il segno nella testa e nelle gambe. Certo che l'infortunio avrebbe penalizzato qualsiasi squadra.

La mia squadra stasera ha mollato? Abbiamo disputato una grande partita contro una grande squadra che a inizio anno tutti davano davanti a noi in classifica. Le sfide più difficile arriveranno proprio nelle partite in trasferta: l'Inter domani, il Milan il 15 aprile, la Juventus il 22 dello stesso mese e la Fiorentina nel turno successivo, ancora in trasferta. Non abbiamo l'obbligo di vincere, abbiamo l'obbligo di fare del nostro meglio e cercare di fare risultato contro chiunque.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.