Elezioni 2018, Sergio Mattarella: "Bisogna avere senso di responsabilità"

Di Maio: 'A noi la responsabilità di Governo, fiducia in Mattarella'

Di Maio: 'A noi la responsabilità di Governo, fiducia in Mattarella'

Alla cerimonia di questa mattina, che si è aperta con la proiezione del video "Donne e Costituzione" e la prolusione della professoressa Linda Laura Sabbadini, sono intervenuti Maria Elena Boschi, sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio con delega alle pari opportunità, l'attrice Valeria Solarino - che ha letto alcuni brani significativi di interventi delle onorevoli Angela Guidi Cingolani e Teresa Mattei e della senatrice Angela Merlin, in rappresentanza delle prime 21 donne elette alla Costituente e la cantautrice Chiara Civello, accompagnata da un Trio d'archi di musiciste.

Artefici della Repubblica - "Possiamo dirlo con forza - ha esordito il Capo dello Stato - nel settantesimo della Costituzione: le donne sono state artefici della Repubblica. È come aver giocato col catenaccio anni 70 nel 2018". "Io da sempre sono fautore di una forza unitaria, ma se gli alleati non fossero d'accordo dovremo comunque organizzarci e costruire noi una nuova forza moderata". Ovvio che nessuno al Colle si nasconda le difficoltà, legate a un risultato che non ha consegnato ad alcuno degli schieramenti in campo una forza numerica per poter esprimere una maggioranza capace di sostenere un governo. La Lega non fa nessuna Opa sul centrodestra. Il Capo dello Stato ha invitato oggi "il Parlamento" a "mostrare senso di responsabilità" e collocare al centro della sua azione "l'interesse generale del Paese" e dei suoi cittadini. "Il loro voto, a partire dal '46, ha dato compiutezza e sostanza a quella democrazia che aveva rappresentato la speranza, e il traguardo da raggiungere, nei tempi dolorosi della dittatura, delle sofferenze, della guerra - ha aggiunto Mattarella - Soltanto la piena partecipazione delle donne poteva rendere davvero credibile, e possibile, l'ideale di pari opportunità tra tutti i cittadini". Nella formazione delle leggi sul nuovo diritto di famiglia, ha ricordato il presidente, "il Paese allora si divise; in maniera accesa". "Siamo pronti come sempre ad ascoltare le parole del Presidente Mattarella e il suo appello alla responsabilità" chiarisce il ministro dello Sport Luca Lotti, sintetizzando una posizione espressa anche dal capogruppo Dem, Ettore Rosato, ma "forse anziché parlare del Pd - che ha perso e starà all'opposizione - è arrivato il momento di vedere cosa vogliono fare i vincitori Salvini e Di Maio". "E un grande merito storico".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.