Alejandro Valverde vince a Jebel Hafeet e conquista l'Abu Dhabi Tour

Decisiva la nuova crono oltre all'arrivo in salita di Jebel Hafeet addio al Circuito di Yas Marina

Decisiva la nuova crono oltre all'arrivo in salita di Jebel Hafeet addio al Circuito di Yas Marina

Fin dalla sua prima edizione è stato l'arrivo in salita di Jebel Hafeet a decidere il vincitore finale dell'Abu Dhabi Tour e anche quest'anno, nonostante la cronometro di ieri, tutto si è giocato su quest'ascesa lunga 10.8 chilometri e che presenta una pendenza media del 6.6%.

Abu Dhabi è il più grande dei sette Emirati Arabi Uniti e rappresenta circa l'86 per cento della superficie totale del Paese e da mercoledì 21 scatterà l'ora per l'Abu Dhabi Tour 2018, quarta edizione della breve corsa a tappe degli Emirati e terza prova del World Tour 2018, vinta l'anno scorso da Rui Costa, che precedette Zakarin e Dumoulin. Craddock rimane solo al comando tra i fuggitivi, mentre dal gruppo il primo a provare l'attacco è Davide Formolo (BORA - hansgrohe), che poco dopo viene raggiunto da altri tre corridori: Alejandro Valverde (Movistar), Julian Alaphilippe (Quick-Step Floors) e Miguel Angel Lopez (Astana).

Quando c'è un arrivo in salita Alejandro Valverde si galvanizza: come il buon vino, più invecchia e più va forte, questo splendido trentaseienne spagnolo tornato prepotentemente ad alti livelli dopo il brutto infortunio in cui è incappato nella seconda parte della scorsa stagione. Terzo posto per il francese Alaphilippe che giunge al traguardo con quindici secondi di ritardo, davanti a Majka e Kelderman. Si forma così una coppia di testa, mentre al loro inseguimento troviamo Alaphilippe, Majka e Kelderman. Non pervenuto tra i protagonisti di giornata Fabio Aru. "Nella classifica finale Valverde ha preceduto Keldermann di 17" e Lopez di 29"; 9° a 1'29" l'australiano Dennis che partiva con la maglia di leader. "I migliori italiani in classifica generale sono stati Davide Formolo e Diego Ulissi: "l'alfiere della Bora-Hansgrohe ha chiuso sesto a 1'13", il toscano della UAE Team Emirates invece è arrivato subito dietro, settimo a 1'18".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.