Ema,Milano:ricorso fondato e ricevibile

Gentiloni governo resterà dalla parte Milano anche in nuova fase

Gentiloni governo resterà dalla parte Milano anche in nuova fase

Il parere del Consiglio Ue sul ricorso del Comune di Milano considerato irricevibile non sorprende il sindaco Giuseppe Sala che lo considera assolutamente normale visto che è "una loro azione difensiva".

Una decisione che il Comune di Milano contesta, ma probabilmente non ha i mezzi giuridici per intervenire.

Il ricorso del Comune di Milano per contestare l'assegnazione della sede di Ema ad Amsterdamfondato e ricevibile, come lo stesso tribunale dell'Unione europea ha riconosciuto" dice all'Ansa l'avvocato che ha presentato i ricorsi al Tribunale Ue e alla Corte dei Conti europea. Nelle motivazioni date nel rigettare il ricorso del nostro paese, pubblicate dall'agenzia di stampa Agi - il Consiglio Ue chiarisce che "non può essere considerato l'autore della decisione impugnata, ed essa non può in alcun modo essergli attribuita".

Il ricorso di Milano quindi, "lungi dal potersi qualificare come 'decisione del Consiglio dell'Unione' è invece stato adottato dai rappresentanti degli Stati membri riuniti in qualità di rappresentanti dei loro governi, a margine di una riunione del Consiglio".

Una situazione che ha spinto alcuni giorni fa Milano - che arrivò seconda per un voto - a chiedere l'assegnazione della sede dell'EMA: Una richiesta che l'ufficio giuridico del Consiglio d'Europa ha rigettato in quanto irricevibile, perchè non è stato il Consiglio d'Europa a decidere l'assegnazione, bensì i singoli Stati. "Il fatto che alcuni stati membri abbiano deciso di associare le amministrazioni delle città candidate alla preparazione delle offerte - si legge nelle osservazioni del Consiglio - non altera il dato giuridico, che vede tali entità come meri soggetti terzi della procedura". "Dall'altro, com'è già stato notato più sopra, l'eventuale accoglimento del ricorso principale non avrebbe come esito automatico l'assegnazione della sede all'Italia e a Milano, ma piuttosto imporrebbe di adottare una nuova procedura di assegnazione e di procedere quindi con una nuova valutazione delle candidature". Sono ancora in fase di demolizione degli edifici preesistenti e, secondo gli accertamenti fatti oggi, la prima pietra della nuova costruzione dovrebbe essere posata a giugno, mentre i davori dovrebbero durare diversi mesi.

Il capo delegazione dell'europarlamento, Giovanni La Via, dopo aver visionato la sede dello Spark Building, aveva lamentato le poche risposte provenienti da Amsterdam: "E' un momento intenso, abbiamo fatto un sacco di domande e non ci sono moltissime risposte. In realtà abbiamo scoperto che gli aggiustamenti della sede" provvisoria "non prevederanno un tender, cioè un bando di gara, e pensano di poterli effettuare in tempo". Il termine per il trasferimento e' stato fissato ed è perentorio, salvo a voler pensare che tra le altre cose secretate ci sia anche un nuovo termine.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.