Poliziotta accoltellata al petto: salva grazie allo smartphone nel taschino della divisa

SEQUESTRATA UNA STRUTTURA SOCIO SANITARIA ABUSIVA. DENUNCIATE 4 PERSONE

SEQUESTRATA UNA STRUTTURA SOCIO SANITARIA ABUSIVA. DENUNCIATE 4 PERSONE

Gli agenti della Polizia ferroviaria accorsi immediatamente sul luogo della colluttazione per bloccare l'uomo. La poliziotta si è salvata solo grazie al cellulare che portava con sé nel taschino della giubba d'ordinanza.

La donna che fa parte della Polfer è stata colpita al torace dall'uomo, armato di un coltello a serramanico. La poliziotta era lì, insieme con un collega, ed è intervenuta in una lite nei pressi della fermata dei bus.

Alla vista degli agenti l'uomo è corso in direzione della stazione ferroviaria, dove ha danneggiato alcuni arredi. I segni dei fendenti con un coltello sono chiari. Questo viene sottolineato in una nota da Gianni Tonelli, segretario generale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap). Lì ha colpito l'agente con la coltellate improvvisa al torace.

Il sindaco Rinaldo Melucci: la città è orgogliosa di questa agente.

Esprimono pertanto un "vivo apprezzamento per l'operazione effettuata dall'agente della Polfer".

È stata colpita al petto con un coltello, la poliziotta, ma si è salvata grazie al cellulare che aveva riposto nel taschino superiore della giacca, quello all'altezza del cuore. "Una donna dello Stato che non ha esitato dinnanzi al pericolo". Rafforza la rete della legalità. "All'agente, alla sua famiglia, al Questore e a tutto il personale impegnato sul campo va l'abbraccio dell'intera cittadinanza tarantina".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.