Recuperata Afrodite del I secolo Rubata a Foggia nel 2011

Afrodite

Afrodite

Il lieto fine non poteva avvenire in un giorno migliore: proprio oggi, nella giornata di San Valentino, è ritornata in Italia la statua acefala di Afrodite, la dea dell'amore, risalente al I secolo dopo Cristo.

Nel 2013 era stata notata la messa in vendita, da parte di una casa d'aste bavarese in Germania, di un reperto che appariva di chiarissima origine italica.

Il confronto con le foto della Banca Dati dei beni d'arte rubati ha fatto il resto, permettendo di identificare il prezioso oggetto.

Con la collaborazione della polizia tedesca, è stato scovato un trafficante tedesco ed un intero traffico di tesori archeologici. Un secondo personaggio, suo complice, si occupava delle consegne all'estero, in particolare al mercante tedesco che, a sua volta, rivendeva tutti i preziosi sul mercato nero.

Nel 2016, tutti i protagonisti di questa vicenda, sono stati tratti in arresto e recuperati oltre 2.500 reperti, tranne la statua di Afrodite, che è stata finalmente restituita al patrimonio culturale italiano a seguito di attività rogatoriale internazionale, promossa dalla Procura della Repubblica di Roma. Ora, assicurano gli investigatori, anche lei potrà di nuovo essere ammirata e rimessa probabilmente nel luogo da dove è stata sottratta nel 2011, all'interno degli spazi dell'Università di Foggia.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.