Arriva "YouPol", l'app della polizia per segnalare episodi di bullismo e spaccio

Il dirigente dell'ufficio prevenzione

Il dirigente dell'ufficio prevenzione

Il servizio è attivo solo in città, ma presto verrà esteso a tutta la Sardegna. La presentazione per le Marche è avvenuta ieri nella questura di Ancona, con Oreste Capocasa, il questore, che ha caldeggiato l'iniziativa.

Scaricabile su tutti gli smartphone e tablet accedendo alla piattaforma Apple Store, per i sistemi operativi Ios, e Play Store per i sistemi operativi Android, l'app è di facilissimo utilizzo. "Una forma di grande fiducia che si dà a tutti ed in particolare ai giovani". Un atto di bullismo in classe, ad esempio, filmato da uno dei presenti e girato alla centrale operativa che a quel punto vaglierà la segnalazione, cercando di capire la veridicità dell'episodio. "Ai giovani che vogliono interloquire con la Polizia dimostreremo di essergli ancora più vicini".

Grazie alla georeferenziazione e quindi alla localizzazione esatta e immediata del dispositivo segnalante è possibile subito individuare il luogo interessato dall'evento, anche se distante dal luogo del segnalante. Lo si potrà fare con una segnalazione anonima alla quale è possibile allegare una fotografia e, con i successivi sviluppi dell'applicazione, anche dei file video e audio. L'innovativa applicazione rappresenta il primo passo "smart" del 113. Il messaggio è univoco: segnalare, ma anche interagire con la polizia. per rendere i cittadini più consapevoli e responsabili.

YOUPOL A TORINO - YouPol è stata presentata a Roma lo scorso novembre, a Milano è già attiva e ha permesso di arrestare diverse persone, mentre a Torino è stata presentata questa mattina dal Questore Francesco Messina: "Per l'esito che ha dato durante la sperimentazione, riteniamo sia importante fenomeni che in qualche modo hanno contrassegnato le dinamiche della sicurezza nel nostro Paese".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.