Renzi, ecco il programma: "Cento obiettivi realizzabili"

Ecco i 100 passi di Matteo Renzi per la campagna elettorale

Ecco i 100 passi di Matteo Renzi per la campagna elettorale

Niente effetti speciali, semmai "piccole cose quotidiane".

(AdnKronos) - "Il Paese -prosegue il segretario del Pd- è molto più forte di come viene rappresentato ogni giorno da chi attacca e strumentalizza la nostra comunità".

Il programma elettorale del Partito Democratico ha due versioni: una ampia di 60 pagine ed un'altra, più sintetica di 15. "La serietà e il rigore dei conti coniugato ad una politica di crescita. Non venderemo chissà quale fumo alle nuove generazioni, ma offriremo serietà e non promesse a vuoto", ha sottolineato.

Ma, pur tenendo fede a questo monito, non dovrebbe mai esser perso di vista il come e il cosa cambiare, e ciò a sua volta non dovrebbe mai limitarsi a quello che le proprie orecchie vogliono sentire. Nel modulo ci sono tre impegni che il candidfato accetta: "rinuncia alla candidatura nell'ambito della lista di candidati con il contrassegno., nel collegio., nella Regione.", "rinuncia, in ogni caso, alla elezione", e "dichiara di non voler prestare consenso alla pubblicazione del nome né sui manifesti elettorali, né sulla scheda elettorale".

Tra le altre proposte la riduzione del costo del lavoro attraverso un taglio strutturale di 4 punti dei contributi (dal 33% al 29%), ma anche una "buonuscita compensatoria" per i contratti a tempo determinato che non vengono stabilizzati. Il programma Pd promette fino al raddoppio dell'assegno di accompagnamento, graduando l'aiuto tenuto conto delle effettive esigenze del malato. Sugli affitti, vuole recuperare la misura adottata da Zapatero in Spagna nel 2008: un contributo di 210 euro al mese per l'affitto degli under-30 con un guadagno inferiore ai 22mila euro l'anno. Altrove, tuttavia, il problema è meno pesante: nelle solite Danimarca, Norvegia e Svezia il fenomeno riguarda solo uno su cinque e in fondo anche in Francia e Germania non si sale oltre la metà. Si chiama Tommaso Nannicini, l'economista che Renzi aveva già chiamato con sè a palazzo Chigi.

Le soglie di reddito per il Bonus Renzi sono stati aggiornate al 2018, così da adeguarle agli aumenti stipendiali riconosciuti ai dipendenti pubblici con il rinnovo del contratto. Non il "back to Maastricht" con cui Renzi proponeva nel suo ultimo libro di salire con il deficit fino al 2,9 per cento, ma nemmeno i dolorosi vincoli cui è stato costretto Gentiloni con l'ultima Finanziaria. Quanto alla Flat tax - cavallo di battaglia del centrodestra - Renzi ha detto: "Che senso ha abbassare le tasse ai miliardari?" Come lui in Lazio - aggiunge Di Maio - ci sono Claudio Mancini (proporzionale Camera Latina), Carlo Lucherini (uninominale Senato Guidonia), Bruno Astorre, (proporzionale Senato), Claudio Moscardelli, tutti coinvolti nell'inchiesta sui rimborsi e le spese di rappresentanza del gruppo alla Pisana fra il 2010 e il 2012, rinviati a giudizio lo scorso settembre. Dall'altro troviamo invece colui che il Pd l'ha plasmato, modellato, rendendolo un partito a sua immagine e somiglianza.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.