Milano. Positivo all'alcoltest il pirata che ha ucciso Sandro Orlandi

Travolge e uccide un uomo poi fugge Milano trovato il pirata della strada   
                       
                
         Oggi alle 07:12

Travolge e uccide un uomo poi fugge Milano trovato il pirata della strada Oggi alle 07:12

La Polizia Locale di Milano ha arrestato il pirata della strada che il 27 gennaio, verso le 20, ha investito e ucciso con la sua auto, senza fermarsi per prestare soccorso, un anziano, Sandro Orlandi, di 88 anni in via Michelino da Besozzo. Orlandi stava attraversando la strada quando è stato preso in pieno dal bolide tedesco. A incastrarlo, un agente della stradale che è riuscito a prendere la targa della Bmw serie 3 fuggita dopo aver fatto volare l'anziano per oltre 20 metri. Ghezzi, difeso dal legale Paolo Rampinini, sarebbe però fuggito dal luogo dell'impatto, senza soccorrere il ferito e andando a sbattere contro due veicoli fermi.

I poliziotti, dopo qualche accertamento, hanno trovato e arrestato il pirata della strada. Chi lo ha investito è una persona che non ha valore, vale zero, niente.

Sabato notte, gli uomini della polizia locale, guidati dal comandante Marco Ciacci, hanno arresto A.G. - geometra di quarantaquattro anni, nato a Milano e incensurato - con l'accusa di omicidio stradale e omissione di soccorso. La Bmw è priva di copertura assicurativa. "Il pirata della strada si deve vergognare, non si può lasciare qualcuno in mezzo alla strada a morire così", ha detto un amico della vittima, che faceva parte dello stesso circolo culturale. Il geometra milanese, infatti, si è rifiutato di sottoporsi all'acoltest. E' il risultato del test eseguito a seguito del prelievo ematico coattivo.

Ora si trova nel carcere di San Vittore. Il conducente della macchina tedesca ha lasciato l'anziano per terra, in un lago di sangue, senza avvertire nessuno.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.