Al via Palermo 2018, cerimonia ufficiale al Teatro Massimo; Franceschini cita Matera

20180129_073159_3C0E0567

20180129_073159_3C0E0567

Il premier Paolo Gentiloni e il ministro Dario Franceschini al teatro Massimo hanno partecipato alla cerimonia d'apertura di Palermo capitale della cultura 2018. Comitato presieduto dal sindaco Leoluca Orlando e dall'assessore alla Cultura del Comune Andrea Cusumano. Si devono sperimentare una serie di obiettivi. Ci sono già 780 eventi in calendario, ma il numero è destinato almeno a raddoppiare.

"Il Teatro Massimo per il quinto anno consecutivo ha presentato i bilanci in attivo e i lavoratori meritano il giusto riconoscimento". "Da capitale di mafia a capitale di cultura". Infine, nascera' un portale unico dell'offerta culturale e turistica della citta' che unifichera' le biglietterie dei luoghi culturali cittadini. Palermo è la città che di più al mondo è cambiata in questi anni, un cambio culturale che noi vogliamo mettere in sicurezza per gli anni successivi. E che tutto quello che stiamo mettendo a sistema per questa occasione possa consolidarsi nel futuro. Poi promette: "La Regione Siciliana darà il proprio contributo in termini di iniziative ma anche in termini finanziari istituendo, a valere sul fondo per le autonomie, un premio di un milione di euro, non soltanto per Palermo Capitale della Cultura, ma per tutti i Comuni che conquisteranno un titolo che consenta loro di proiettarsi in una dimensione nazionale ed estera". Negli ultimi quindici anni è stata effettuata un'approfondita ricerca sulla vita di questo grande e talentuoso prete siciliano da parte del musicologo inglese Anthony Hart che ha pubblicato il catalogo completo delle sue opere che comprendono tra l'altro 72 sonate per clavicembalo, 12 per liuto, 12 per due violoncelli, e moltissima musica vocale. Palermo ha trovato spazi da offrire con rispetto a chi ha deciso di vivere qui: dall'Agora' Interreligiosa aperta a tutte le fedi, alla nuova Sinagoga. "Palermo al centro non per fatti criminosi, ma per la cultura, o meglio per le culture". E anche delle altre culture nate lontano da Palermo che vivono qui. "Il sentimento dirinascita - ha aggiunto - fa bene alla Sicilia, ma ancheall'Italia intera". Abbiamo bisogno di questi eventi.

"Guai a rinunciare alla propria storia, né le nostre radici possono essere dei muri per chiuderci fuori dal resto del mondo".

"E' un'occasione per tutti gli italiani cui non sfugge la realtà di una città che ha sofferto e che certamente ha ancora tanto da fare per superare le difficoltà sociali; è stata al centro di lutti, minacce, costretta a convivere con stereotipi a livello nazionale e internazionale". Dobbiamo investire su questo sentimento. Oltre all'apertura di una sinagoga nell'oratorio di Santa Maria del Sabato, messo a disposizione dalla Curia di Palermo, la biblioteca Giorgio La Pira diventerà punto di raccolta delle letterature islamiche. Nel Mediterraneo in questo momento sembra traballare l'ordine garantito - dice Gentiloni -.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.