Bce, Draghi: "Membri del consiglio preoccupati per politiche Usa"

Secondo un sondaggio della BCE, il 75% degli utenti sostituirebbe l'Euro con il Bitcoin

Secondo un sondaggio della BCE, il 75% degli utenti sostituirebbe l'Euro con il Bitcoin

Nessuna sorpresa dalla riunione del consiglio direttivo della Banca Centrale Europea, con i tassi d'interessec che restano invariati: il tasso principale rimanr fermo allo 0%, quello sui prestiti marginali allo 0,25% e quello sui depositi a -0,40%.

Fare dichiarazioni sui tassi di cambio, ha detto Draghi, finisce inevitabilmente con l'avere un effetto sui medesimi e dunque equivale a cercare di farli arrivare verso l'obiettivo desiderato. "Abbiamo rischi al ribasso legati a fattori globali e ai tassi di cambio ma questi rischi sono tuttavia ampiamente equilibrati". È quanto si legge nel comunicato diffuso al termine della riunione di politica monetaria. Il rafforzamento dell'euro è stato infatti "riconosciuto da Mario Draghi, che ha citato la volatilità nei tassi di cambio all'inizio della dichiarazione introduttiva, senza però insistere ulteriormente su questo trend" ha commentato a caldo di Julien-Pierre Nouen, Chief economic strategist di Lazard Freres Gestion. "La crescita dell'Eurozona è robusta, migliore del previsto".

Parlando del Quantitative easing, Draghi ha sottolineato che "un notevole stimolo monetario è ancora necessario per sostenere l'inflazione nel medio termine". "Allo stesso tempo, le pressioni sui prezzi rimangono nel complesso modeste e devono ancora mostrare segni convincenti di una tendenza sostenuta al rialzo".

Oltre a riaffermare la decisione del Consiglio dei Governatori di non cambiare alcuna scelta di politica monetaria e nemmeno di modificare il linguaggio con cui è comunicata, Draghi ha confermato che tra i capi delle banche centrali dell'area euro ci sono differenze di opinioni. Il programma di acquisti andrà avanti "finchè il direttivo non riscontrerà un durevole aggiustamento dell'andamento dell'inflazione in linea con il suo obiettivo" di un incremento dell'indice dei prezzi al consumo prossimo al 2%.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.