Qualcomm, multa da un miliardo

UE 1 miliardo di multa a Qualcomm per posizione dominante

UE 1 miliardo di multa a Qualcomm per posizione dominante

E che concorrente, se si pensa che altri produttori si sono via via presentati sul mercato il più importante dei quali è Intel, principali fornitore di chip per computer.

"Qualcomm ha illegalmente tenuto fuori i suoi rivali dal mercato per oltre cinque anni", ha spiegato la commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager, sottolineando come il comportamento "abbia negato ai consumatori e ad altre società scelta e innovazione". "Non si trattava solo di sconti ma erano condizionati al fatto che Apple usasse unicamente le schede Qualcomm su tutti i suoi iPhone e iPad". L'accordo fu rinnovato nel 2013, esteso fino alla fine del 2016, e chiariva che i pagamenti sarebbero finiti se l'azienda di Cupertino avesse commercializzato un prodotto con chip forniti da un rivale. Cambiando fornitore, Apple avrebbe dovuto rimborsare a Qualcomm gran parte dei pagamenti ricevuti nel passato.

Bastonata della Commissione Europa al big dei microprocessori Qualcomm. Dai documenti interni emerge che Apple ha tentato seriamente di affidare a Intel la produzione di una parte dei 'chipset´ di banda di base, ma la condizione di esclusivita' di Qualcomm "e' stato un elemento essenziale che ha spinto Apple a non procedere in tal senso". Bruxelles ha iniziato a indagare sui rapporti con Apple il 16 luglio 2015. Il mercato e' caratterizzato da elevate barriere all'entrata dati le immense spese di ricerca e sviluppo necessarie per poter lanciare un 'chipset´ Lte e i diversi ostacoli dovuti ai diritti di proprieta' intellettuale id Qualcomm.

La sanzione di 997.439.000 euro è stata calcolata considerando il 4,9% del fatturato di Qualcomm nel 2017, vagliando anche il suo volume di affari tra vendite dirette e indirette nel comparto chipset LTE.

La società si dichiara fermamente contraria alla sentenza e ha espresso l'intenzione di appellarsi al Tribunale dell'Unione Europea. "Siamo certi che l'accordo (con Apple, ndr) non violasse le norme antitrust dell'Unione Europea né pregiudicasse il mercato né danneggiasse i consumatori europei - dichiara Don Rosenberg, executive vice president e general counsel di Qualcomm -". Crediamo che ci siano gli estremi per un riesame del caso e inizieremo subito l'iter dell'appello'.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.