Papa Francesco in Cile e Perù: "Vi do la mia pace"

Volontari per il Papa: «Una generazione con lo spirito di servizio»

Volontari per il Papa: «Una generazione con lo spirito di servizio»

Ad esempio, a Recoleta un altro attacco ha colpito la cappella di Emanuel: "dopo le ore 3 locali sconosciuti hanno lanciato una bomba che esplodendo ha squarciato una porta e ha rotto alcune finestre, secondo quanto riferito dalla polizia", rilancia l'Ansa questa mattina su fonti della polizia cilena. In entrambi i casi sono stati utilizzati ordigni esplosivi che hanno causato danni. "Quanto accaduto è molto strano - ha detto - perché non è qualcosa che si può attribuire a un gruppo specifico". Gli attacchi "presentano delle somiglianze, ma non sono necessariamente collegati", riferisce il segretario di Stato per l'Interno, Mahmud Aleuy.

Durante l'incontro non ho trascurato di parlare a papa Francesco dell'impegno di ascolto dei giovani che stiamo vivendo con il Sinodo dei giovani e di come abbiamo la gioia di riflettere sul contributo che cinquemila di loro hanno offerto alla Chiesa di Padova e su cui l'assemblea sinodale sta lavorando. "Da quel momento in poi, il nostro amato Papa Francesco ha acquisito in tutti i Paesi un crescente prestigio e sostegno, e oggi è un riferimento globale indiscutibile per la stragrande maggioranza dei cristiani e delle persone di buona volontà". Anche padre Felipe Herrera, portavoce della Commissione nazionale della visita di Francesco in Cile, ha parlato al Sir di "atti di vandalismo compiuti per attirare l'attenzione": non c'è "nessun attacco terroristico", ha assicurato il sacerdote, piuttosto manifestazioni di "uno scontento sociale altissimo".

L'auspicio è perciò "che Papa Francesco venga considerato e ascoltato come merita e come tutti noi argentini meritiamo" e che non gli si attribuiscano più "posizioni o azioni di parte, siano esse corrette o errate". "Il problema non è la fede, ma i milioni che si spendono", scrive su Twitter l'attivista politica Roxana Miranda, ex candidata alla presidenza del Paese, motivando l'occupazione della sede della nunziatura, dove Bergoglio risiederà. "Sono opera di piccoli gruppi che agiscono, non soltanto contro la Chiesa ma in occasioni di altri eventi importanti". Agiscono nella notte e in questo caso hanno preso di mira chiese piccole e povere, frequentate da gente povera. Al grido di: "La plata del fisco se la lleva Francisco", ovvero "I soldi del fisco se li porta via Francesco".

"Ci addolorano profondamente questi fatti, che contraddicono lo spirito di pace che anima la visita del Papa al Paese". Bachelet ha osservato che il governo ha fatto tutto quanto in suo potere per la pianificazione e organizzazione del viaggio. "Sono gruppi anti-sistema". La Chiesa locale non è preoccupata per la riuscita della visita del papa in Cile. Sappiamo benissimo che il Papa è più preoccupato della sicurezza della gente che della sua sicurezza personale.

"Il Papa conosce i momenti e le possibilità".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.