Real Madrid, rabbia Zidane: "Sono stufo di sentire la parola crisi"

Gareth Bale Lucas Vazquez Real Madrid Numancia

Gareth Bale Lucas Vazquez Real Madrid Numancia

La vera, infatti, si farà in panchina, non in campo con l'addio di Zinedine Zidane che ha deciso di lasciare a giugno il suo ruolo di allenatore. A Madrid sono consapevoli delle difficoltà legate all'acquisto del cartellino di Neymar, ma intende "agire con rispetto totale e assoluto".

L'allenatore dei Blancos si sfoga in conferenza stampa: "La mia squadra è viva, ma parlarne male fa vendere di più". Malgrado i deludenti risultati stagionali (un inatteso 2° posto nel girone di Champions League e un distacco abissale di 16 punti dal Barcellona capolista in Liga, ndr), il tecnico delle merengues vuole vedere rosa: "Tutto ciò che si dice adesso del Real è negativo ma non è così, non la vedo in questo modo, dobbiamo tirare fuori le cose positive".

Una presa di posizione forte quella del tecnico francese, che ha poi voluto esortare i suoi tifosi a stare maggiormente vicini ai giocatori, dopo aver sentito qualche fischio di troppo anche prima della partita contro il Numancia. La risposta piove sempre sul quotidiano capitolino, che spiega come tra i nomi più quotati ci sia quello di Simone Inzaghi, mister emergente e protagonista di una grande stagione, fino ad ora, sulla panchina della Lazio. Ora abbiamo bisogno di loro. Se effettivamente il Real Madrid ingaggiasse Neymar, per il Barcellona sarebbe un brutto colpo, anche se è appena arrivato Coutinho.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.