Vaccini, Lorenzin risponde a Salvini: "Mette a rischio salute dei nostri figli"

Salvini:

Salvini: "Cancelleramo l'obbligo dei vaccini". E la Lorenzin replica

I vaccini tornano ad essere un'arma da campagna elettorale. Replica così su Facebook il medico Roberto Burioni al leader della Lega, Matteo Salvini, che intende cancellare l'obbligo dei vaccini.

Via l'obbligo sui vaccini? Risponde a distanza il capogruppo di Forza Italia in Senato. Il MoVimento 5 Stelle non sta certo a guardare. Due giorni fa Ieri il deputato Matteo Mantero ha ricordato che quando il M5S sarà al governo anche i pentastellati aboliranno "l'assurdo decreto legge della Lorenzin sull'obbligo vaccinale". Abbiamo ridotto il numero dei vaccini obbligatori da 12 a 10 ma abbiamo ritenuto di mantenere il dato dell'obbligatorietà tenendo conto anche dei dati dell'Oms sull'immunità di gregge. In particolare la Lega si oppone all'obbligatorietà delle vaccinazioni.

Alla provocatoria proposta di Salvini ha risposto seccamente la ministra della Salute, Beatrice Lorenzin: "L'Italia va vaccinata dagli incompetenti".

Sul tema interviente anche l'Ue che si dice preoccupata dall' 'aumento dello scetticismo'. E non stiamo a ricordargli di quanto i vaccini siano importanti per la salute pubblica. E il candidato premier Luigi Di Maio assicura la sua fede "vaccinale": "Sono vaccinato, mio fratello è vaccinato, vaccinerei mio figlio, tutta la mia famiglia è vaccinata e crediamo nei vaccini".

A cascata sono in tanti politici a commentare. Nell'acceso dibattito che si è scatenato negli ultimi mesi anche su internet, la comunità di chi è favorevole ai vaccini, pur essendo numericamente simile come presenza sui social, raccoglie un consenso decisamente superiore rispetto ai no vax: 80% contro il 20%. "Un modello, quest'ultimo, adottato in molti Paesi europei nei quali il livello delle coperture vaccinali è basato sulla raccomandazione, la farmacovigilanza, l'informazione capillare". Lo ha detto Matteo Renzi durante la registrazione di 'Porta a porta'.

Berlusconi torna indietro sul lavoro. "Penso che questa sia stata una cosa interna alla coalizione che oggi è superata". Noi vogliamo andare #avanti.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.