Caso Bellomo: ok da Consiglio di Stato a destituzione

Consiglio di Stato ok a destituzione Bellomo

Consiglio di Stato ok a destituzione Bellomo

La decisione presa dall'organo di autogoverno della magistratura amministrativa ha pochi precedenti nella storia giudiziaria italiana. Il giudice barese è ritenuto responsabile di pratiche degne, appunto, della cacciata: quelle della vicenda dei corsi per l'accesso all'esame di magistratura, accesso che Bellomo (secondo l'accusa) condizionava al rispetto di regole strane: gonne non oltre una certa lunghezza, niente matrimonio e via discorrendo. Un caso da cui sono scaturite anche due inchieste a Bari e a Piacenza. Intanto, tra i primissimi commenti giunge quello della nota criminologa e psicologa Roberta Bruzzone, che dopo la decisione del Consiglio di Stato scrive su Facebook "notizie come questa sono una boccata d'ossigeno.e mi sembra decisamente il minimo che possa accadere a chi infanga la toga (o la divisa) che indossa...".

Francesco Bellomo non sarà più magistrato. Bisognerà attendere il passaggio al Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa che avrà il compito di redigere il decreto di destituzione.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.