Cina, petroliera in fiamme: si teme disastro ambientale

Petroliera iraniana Sanchi in fiamme presso coste cinesi

Petroliera iraniana Sanchi in fiamme presso coste cinesi

La Sanchi, registrata a Panama, era diretta in Corea del Sud ma si è scontrata con il mercantile di Hong Kong a circa 160 miglia al largo di Shanghai, in una dinamica ancora poco chiara. Questa mattina è stato recuperato il corpo di uno dei 32 membri dell'equipaggio. Alle ricerche partecipa anche un velivolo della Marina Usa. Non è ancora noto quanto petrolio sia già stato versato e quanto ancora ne fuoriuscirà, pertanto non resta che attendere ulteriori valutazioni da parte dei funzionari. La petroliera iraniana Sanchi, scontratasi sabato in tarda serata sera col mercantile CF Crystal di Hong Kong, continua a perdere petrolio da due giorni.

Il petrolio condensato è tossico, a bassa densità e notevolmente più esplosivo rispetto al tradizionale petrolio grezzo. La petroliera, gestita dal principale operatore petrolifero iraniano, ha a bordo 136.000 tonnellate (cioè circa un milione di barili che ai prezzi correnti vale quasi 60 milioni di dollari) di condensato, una versione ultra leggera del petrolio greggio.

Le operazioni di ricerca e di contenimento del disastro ecologico, a causa della corposa perdita in mare di greggio raffinato, sono state ostacolate dall'incendio che dalla petroliera si è diffuso anche sull'acqua, tra gas altamente tossici, ha aggiunto la Cctv. "Oltretutto - ha detto alla 'Bbc' John Driscoll del JTD Energy Services - puo' essere incolore e inodore e quindi molto piu' difficile da individuare, raccogliere e pulire". Chiudendo questo banner o cliccando qualunque elemento sottostante oppure continuando la navigazione (page scroll), acconsenti all'uso dei cookies.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.