Il Torino spazza via un Bologna imbarazzante, Mazzarri debutta con un 3-0

Mazzarri

Mazzarri

Ecco perché la scelta è ricaduta su una negazione, ovvero Non il Bologna FC. Inizia alla grande il ritorno in Serie A del tecnico livornese, condito da un sonoro 3-0 rifilato dalla formazione granata al Bologna di Donadoni.

Il modulo, offensivo, ci stava: schierarsi con il coltello tra i denti per provare a ferire un Torino che veniva da una situazione particolare (cambio allenatore, modulo che va studiato, nonostante fosse lo stesso di Miha, tante assenze).

Ha solo bisogno di stare concentrato e tirare fuori le sue potenzialità, che sono pazzesche e forse nemmeno lui sa di avere.

Il rigorista: quante ne ho lette, sentite, ingoiate sulla scelta di Donadoni. E così se la sconfitta contro la Juventus in Coppa ha sancito la rivoluzione auspicata dal presidente Cairo da tempo, il successo sugli emiliani ha aperto una nuova fase della stagione per i granata che alla ripresa del torneo dopo la sosta saranno di scena sul campo del Sassuolo.

"Sono contento, chi mi conosce bene sa che una vittoria mi cambia l'umore". Nessuna inutile retorica, ma non è questo il Bologna che ci piace. "Mi violenterò per tenergli sempre accesa la corrente della concentrazione". Di lì a poco il mediano cileno, evidentemente scosso per l'accaduto, perde un pallone sanguinoso sulla propria trequarti e dà il là all'azione che porta al 2-0 del Torino, con Niang che trafigge Mirante in diagonale dopo essersi aggiustato la sfera sul sinistro.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.