Papa Francesco: rotto il rapporto scuola-famiglia. Va facilitato attraverso la progettualità

Calvarese

Calvarese

Ha ricordato che la famiglia, prima agenzia educativa, e la scuola, in collaborazione con essa, devono impegnarsi ad educare e ad educarsi all'ascolto, al dialogo e alla mitezza e vanno insegnati i valori del rispetto reciproco e dell'onestà morale ed intellettuale. Il pontefice è entrato in stanza, ha salutato, ha accarezzato la sua testa e si è soffermato a parlare con tutti.

Ancora Papa Francesco e ancora la sua retorica pro-immigrazione, che spacca il Vaticano. "La stella del Signore, invece, non è sempre folgorante, ma sempre presente: ti prende per mano nella vita, ti accompagna". Secondo il Papa, "camminare", la seconda azione compiuta dai Magi, "è essenziale per trovare Gesù".

"Seguire Gesù - quindi chiarito il Papa - non è un educato protocollo da rispettare, ma un esodo da vivere".

L'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù è l'Ospedale del Papa, e oggi egli ha potuto toccare con mano che questo "suo" ospedale fa cose egregie in quanto a ricerca: proprio oggi infatti, riferisce la presidente, "è stato trapiantato il primo bambino con il metodo innovativo della cellula suicida, ma qui c'è anche tanta umanità".

Considerato che la collaborazione suddetta non avviene più in maniera naturale come in passato, Papa Francesco ha affermando che è necessario favorirla in modo progettuale anche con l'apporto di esperti in campo pedagogico.

Per i cristiani, spiega Papa Francesco si tratta di "fare il bene senza calcoli, anche se nessuno ce lo chiede, anche se non ci fa guadagnare nulla, anche se non ci fa piacere".

"Offrire un dono gradito a Gesù - ha scandito Francesco - è accudire un malato, dedicare tempo a una persona difficile, aiutare qualcuno che non ci suscita interesse, offrire il perdono a chi ci ha offeso".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.