Donna fatta a pezzi nel veronese: fermati convivente e nipote

Donna fatta a pezzi con sega fermati il convivente marocchino e il nipote

Donna fatta a pezzi con sega fermati il convivente marocchino e il nipote

L'inchiesta è coordinata dal pubblico ministero Giovanni Pietro Pascucci. La vittima è Kadjia Bencheikh, uccisa dal suo convivente Agim Ajdinaj, 51 anni, e dal nipote dell'uomo, Lisand Ruzhdija, 27, che sono stati fermati dagli investigatori.

Agim Ajdinaj è un pensionato e, dopo una prima fase delle indagini che sembrava non vederlo tra i possibili sospettati dell'efferato omicidio, si trova ora ad essere gravemente indiziato di aver ucciso e fatto a pezzi il corpo di Khadija Benecheikh, la donna 46enne, separata dal marito da circa 9 anni, cittadina di nazionalità marocchina che da diverso tempo abitava a Verona e lavorava in Borgo Roma.

Finalmente siamo ad una svolta nelle indagini per il terribile caso della donna segata in ben 10 pezzi e ritrovata nella notte del 30 dicembre 2017 [VIDEO] presso una zona isolata a Valeggio sul Mincio (Verona). Aidinajè accusato di aver ucciso e fatto a pezzi, probabilmente con unasega, il corpo della compagna, il nipote di aver partecipatoalla distruzione del cadavere e di aver poi trasportato nellacampagna di Valeggio. L'anatomopatologo di Verona aveva già confermato in precedenza l'ipotesi che il cadavere fosse stato tagliato con una sega circolare. I due assassini speravano, forse, che i resti venissero cancellati.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.