Papa: ogni vita, anche scomoda o ripugnante, va amata

Vaticano Papa Francesco e la clamorosa mossa politica così farà santo il pellerossa Alce Nero

Vaticano Papa Francesco e la clamorosa mossa politica così farà santo il pellerossa Alce Nero

"Rtagliare ogni giorno un momento di silenzio con Dio è custodire la nostra anima, la nostra libertà dalle banalità corrosive del consumo e dagli stordimenti della pubblicità, dal dilagare di parole vuote e dalle onde travolgenti delle chiacchiere e del clamore". "E mentre l'uomo spesso astrae, afferma e impone idee, la donna, la madre, sa custodire, collegare nel cuore, vivificare".

Nell'Angelus ha poi "benedetto" le tante iniziative di pace, in risposta anche al suo appello per la Giornata Mondiale, dalla marcia di ieri a Sotto il Monte, il paese del bergamasco di Giovanni XXIII, promossa da Cei, Caritas, Pax Christi e Azione Cattolica, e le tante manifestazioni messe in campo oggi dalla Comunità di Sant'Egidio, compresa la marcia che si è tenuta a Roma e si è conclusa proprio con l'Angelus del Papa. Insomma, contro i silenzi e le sordità delle istituzioni europee, contro la destra xenofoba che purtroppo avanza ovunque, perfino dentro le mura vaticane, facendosi scudo della sofferenza di milioni di migranti, contro i tentennamenti e i salti verso la destra di qualche ministro che pure si dichiara progressista, papa Francesco insiste, con l'argomentazione più semplice e comprensibile ma politicamente più intensa e importante, e diretta, sull'accoglienza degli ultimi, a partire dalla sofferenza dei migranti, giustificando questa sua posizione con motivazioni teologicamente pregnanti sulla funzione storica di Maria. "L'anno si apre nel nome della Madre. Ma dall'altra: un futuro incerto, la mancanza di una casa, perché per loro non c'era posto nell'alloggio, la desolazione del rifiuto, la delusione di aver dovuto far nascere Gesù in una stalla". Le ha meditate, cioè le ha passate in rassegna con Dio nel suo cuore. Così, spiega Francesco, "ha custodito. affidando si custodisce: non lasciando la vita in preda alla paura, allo sconforto o alla superstizione, non chiudendosi o cercando di dimenticare, ma facendo di tutto un dialogo con Dio".

Sul suo profilo Twitter, Papa Francesco scrive sulla famiglia. "Con la stessa fede, Maria è presente ai piedi della croce e riceve come figlio l'apostolo Giovanni; e infine, dopo la Risurrezione, diventa madre orante della Chiesa su cui scende con potenza lo Spirito Santo nel giorno di Pentecoste". E "ciò avveniva nel suo cuore. Anche noi, cristiani in cammino, all'inizio dell'anno sentiamo il bisogno di ripartire dal centro, di lasciare alle spalle i fardelli del passato e di ricominciare da ciò che conta", sottolinea Francesco.

"Il cuore invita a guardare al centro della persona, degli affetti, della vita - prosegue il Papa -". In una San Pietro addobbata a festa, il Pontefice incentra la sua riflessione sulla figura di Maria, che oggi la Chiesa celebra come "Madre di Dio". Perché "la devozione a Maria non è galateo spirituale, è un'esigenza della vita cristiana".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.