Botti di Capodanno: 212 feriti, di cui 50 minori

Feriti per i botti: nel Napoletano il bilancio più grave, c'è anche un bimbo di 8 anni

Feriti per i botti: nel Napoletano il bilancio più grave, c'è anche un bimbo di 8 anni

I dati relativi agli incidenti verificatisi nel corso dei festeggiamenti per il Capodanno 2018, evidenziano un andamento che, in ordine agli episodi mortali, confermano l'andamento positivo. E' il dato che si registra all'ospedale Cardarelli. Con particolare riguardo ai ferimenti di minori si registra un incremento del dato complessivo: sono 50 i minorenni che hanno riportato lesioni mentre lo scorso anno erano stati 48. Si tratta di un uomo di 40 anni finito al pronto soccorso per una lieve ferita alla mano per lo scoppio di un botto.

"Ancora una volta - sottolinea il Viminale - gli episodi piu' gravi devono essere ricondotti all'uso sconsiderato di prodotti pirotecnici illegali nonche' all'uso improprio di armi da fuoco". Il ferito è stato portato intorno alle 6 all'ospedale Papardo dove i medici si sono riservati la prognosi.

Undici, inoltre, i feriti da arma da fuoco, rispetto ai sei dell'anno scorso. Stessa sorte per un 37enne di Avellino, ferito mentre era in cortile: per lui lesioni al torace, ai glutei e alle gambe e 15 giorni di prognosi. 15 s.c.; a Mantova: un minore di anni 17, di nazionalità marocchina ha riportato la perdita di 3 falangi della mano destra a seguito dello scoppio di un petardo. In totale, tra Napoli e provincia, le persone che sono dovute ricorrere alle cure dei sanitari sono 35 con un bimbo di otto anni ricoverato per una ferita alla mano destra causata dallo scoppio di un petardo. Subito soccorsa e portata nell'ospedale della citta', la piccola e' stata giudicata guaribile in pochi giorni. "Quest'anno la notte di San Silvestro ha fatto registrare un bilancio al di sotto della media - dice il dottor Franco Paradiso - solo casi di ferimento da botti: due a carico degli occhi, due a carico delle falangi mano destra con amputazione traumatica di falangi".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.