Calabria, litiga con il padre e lo uccide a fucilate: arrestato

Notizia correlata	
	
			ieri 17:41Litiga con il padre gli spara con il fucile da caccia e lo uccide

Notizia correlata ieri 17:41Litiga con il padre gli spara con il fucile da caccia e lo uccide

E' accaduto a Rossano, in provincia di Cosenza, in un'abitazione del centro storico della città.

L'omicida, che è stato immediatamente fermato dalla polizia di Stato, a seguito del diverbio con il genitore ha imbracciato il proprio fucile da caccia, detenuto legalmente, facendo fuoco due volte contro il genitore.

La vittima si chiamava Giuseppe Vitale, detto Tonino. Giuseppe Vitale, la vittima, lavorava al tribunale di Castrovillari la cui procura coordina le indagini. Il parricida si trova in stato di fermo al commissariato della cittadina ionica mentre indagano sui particolari gli agenti di polizia con la collaborazione della scientifica e degli uomini del comando cittadino dei carabinieri. Gli inquirenti stanno cercando di fare chiarezza sulla dinamica del delitto cercando di capire se alla base dell'atto criminale compiuto dal figlio ci fossero incomprensioni covati da tempo e sfociati nella tragedia.

Un fatto che, proprio nel giorno di Natale, ha gettato nello sconforto parenti, amici e vicini di casa.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.