Trump: "Gerusalemme capitale d'Israele è già una realtà, lavorerò per la pace"

Trump verso l'annuncio di Gerusalemme

Trump verso l'annuncio di Gerusalemme"capitale di Israele

Secondo il Washington Post, sarebbe stata l'influenza dei circoli evangelici statunitensi, ultra filoisraeliani, e soprattutto quella di alcuni potenti magnati e finanziatori, a cominciare da Sheldon Adelson, il re dei casinò di Las Vegas, che aveva rotto con Trump, proprio per il mancato mantenimento della promessa di trasferire l'Ambasciata.

Non è mai esistito un processo di pace: per questo si sta cercando un'altra via.

Il Medio Oriente è la regione più instabile e imprevedibile al mondo. L'annuncio in sé è un elemento che modifica, ancora una volta, la tradizionale linea degli Stati Uniti, ora riguardo alla città contesa. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori. Anche la Farnesina invita i connazionali presenti in Israele e nei territori palestinesi ad evitare "ogni assembramento" e a seguire "scrupolosamente le indicazioni delle Autorità locali". "E gli Stati Uniti continuano a sostenere la soluzione dei due Stati". L'altro messaggio reale che Trump lancia con questa decisione ai suoi antagonisti, per smascherarne la fragilità, alle prese con una narrazione internazionale che racconta un Medio Oriente ormai nella disponibilità di Russia e Iran anzitutto: Trump ha voluto segnalare con questa sua decisione così unilaterale, autoreferenziale e insulare, l'impossibilità delle potenze antagoniste di influenzarne o neutralizzarne l'azione. Per questo è il momento di riconoscere Gerusalemme capitale di Israele e deve restare aperta a cristiani, musulmani ed ebrei. La polizia, che sta presidiando la zona, ha fatto riporre una bandiera palestinese che veniva sventolata. Erdogan ha quindi chiesto un vertice d'emergenza dell'Organizzazione della cooperazione islamica, fissato per il 13 dicembre. Domani Israele si può trovare di fronte a un assalto blindato del mondo arabo, ma non cambia nulla su Gerusalemme.

L'annuncio ufficiale, alla fine, c'è stato. Trump, invece, ha rotto i sigilli della Resolute e spiegato che "Gerusalemme non è solo il cuore di tre religioni ma di una delle democrazie più importanti al mondo". Al riguardo, non posso tacere la mia profonda preoccupazione per la situazione che si è creata negli ultimi giorni e, nello stesso tempo, non rivolgere un accorato appello affinché sia impegno di tutti rispettare lo status quo della città, in conformità con le pertinenti Risoluzioni delle Nazioni Unite. "Ho dato istruzioni di muovere l'ambasciata da Tel Aviv a Gerusalemme", ha detto Trump. "Trump - sostiene Fabbri - lo ha segnalato apertamente ieri nel suo discorso: ha specificato che, a suo avviso, questa sua decisine non rappresenta il termine ultimo dei negoziati, ma anche, al contrario, l'avvio degli stessi".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.