Oggi al Chiabrera il "no" alla violenza sulle donne

Centri antiviolenza, 1.921 donne hanno chiesto aiuto

Centri antiviolenza, 1.921 donne hanno chiesto aiuto

Il Comune di Treviso ha vinto il bando della Regione Veneto per la realizzazione di una Casa Rifugio per le donne vittime di violenza: il progetto, presentato in partnership con la Cooperativa La Esse e la Casa Religiosa Domus Nostra, permetterà alla città di dotarsi da gennaio 2018 di un luogo dove accogliere e dare assistenza alle vittime. In piena ottemperanza alle normative nazionali e alle direttive europee, il protocollo ha la finalità di costruire un sistema di protezione adeguato ed in grado di evitare la vittimizzazione secondaria delle persone che si rivolgono alla giustizia, alle forze dell'ordine o ai servizi territoriali.

Si tratta di uno strumento fondamentale per poter aiutare le vittime, sia perché fornisce un primo soccorso qualificato sia perché rappresenta una leva per convincere le donne a denunciare sempre i propri aggressori, potendo contare sulla pronta assistenza e la massima riservatezza. E di violenza sulle donne se n'è parlato anche durante un incontro organizzato dalla Fidapa e dall'Isiss Majorana-Fascitelli nella sede del liceo classico.

Treviso ha concorso al bando regionale proponendosi come capofila dei comuni appartenenti al distretto dell'Usl 2.

"La violenza maschile sulle donne". Questo interessa inevitabilmente le Pari Opportunità, se non altro a livello di gestione delle minoranze. A Treviso, dal 2013, gestisce lo Spazio Donna "Tina Anselmi". Una realtà che va avanti e si amplia ulteriormente, dal momento che sono 77 i centri previsti dal piano della Giunta regionale, attivati o potenziati nel corso degli ultimi mesi o da realizzare nel 2018.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.