Reddito di inclusione: via alla presentazione delle domande

Al via anche ad Arzachena le domande per il reddito d'inclusione

Al via anche ad Arzachena le domande per il reddito d'inclusione

Tanto più stando davanti al cartellone del REI, cioè del reddito di inclusione che a noi sembra lo specchi della gravità della situazione italiana che tutti fanno finta di non vedere.

La nuova misura di contrasto alla povertà, introdotta dal decreto legislativo n. 147 del 15 settembre 2017, potrà essere richiesta dal 1° dicembre 2017 e verrà erogata a partire dal 1° gennaio 2018. La strada da privilegiare è quella dell'individuazione di un percorso che consenta ed aiuti il soggetto o il nucleo familiare in difficoltà.

A lancio Ufficiale a Milano, il primo di due eventi - ha preso parte il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, Giuliano Poletti, il direttore generale per la lotta alla povertà e per la programmazione sociale, Raffaele Tangorra, il presidente dell'INPS, Tito Boeri, l'assessore Politiche Sociali, Salute e Diritti del Comune di Milano, Pierfrancesco Majorino, e il portavoce di Alleanza contro la povertà, Roberto Rossini.

L'Inps, entro i successivi 5 giorni, verificati i requisiti, riconoscerà il beneficio. I progetti relativi a quest'ultima formula proseguono.

Le istanze, previa prenotazione telematica, si possono presentare (già debitamente compilate), nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12,30. Oppure tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) all'indirizzoprotocollo.coriglianocalabro@asmepec.it.

Il riconoscimento e il versamento dell'erogazione saranno condizionati alla sottoscrizione di un "Progetto personalizzato" finalizzato all'inclusione sociale e lavorativa, costruito in base alle specifiche esigenze del nucleo familiare destinatario della misura. In dieci anni le famiglie in condizione di povertà assoluta con minori sono quintuplicate, passando dal 2% del 2006 al 10% del 2016: attualmente sono 669.000 i nuclei in tale situazione di disagio, per un totale di 1.292.000 bambini (il 36% dei quali ha meno di 6 anni), che rappresentano il 12,5% della popolazione sotto i 18 anni nel paese; il numero di minori in povertà assoluta ha registrato, in un solo anno (dal 2015 al 2016), un incremento del 14%. Una donna in stato di gravidanza accertata. Anche collettivo, dimissioni per giusta causa o risoluzione consensuale.

Il REI, inoltre, è compatibile con altre attività lavorative pur rispettando i requisiti economici esposti in seguito. Requisiti economici Il nucleo familiare deve essere in possesso congiuntamente di: • un valore ISEE in corso di validità non superiore a 6 mila euro; • un valore ISRE (l'indicatore reddituale dell'ISEE, ossia l'ISR diviso la scala di equivalenza, al netto delle maggiorazioni) non superiore a 3 mila euro; • un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 20 mila euro; • un valore del patrimonio mobiliare (depositi, conti correnti) non superiore a 10 mila euro (ridotto a 8 mila euro per la coppia e a 6 mila euro per la persona sola). Il modulo è disponibile sul sito istituzionale del Comune.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.