'Ndrangheta, bomba contro una vittima di usura nel Milanese: 3 arresti

Ndrangheta bomba contro una vittima di usura nel Milanese 3 arresti   
                       
                
         Oggi alle 08:41

Ndrangheta bomba contro una vittima di usura nel Milanese 3 arresti Oggi alle 08:41

Il cugino, Roberto Manno, era stato già arrestato lo scorso 6 novembre. Tra le persone fermate dai carabinieri del comando provinciale di Milano su ordine della Direzione distrettuale antimafia del capoluogo lombardo figura anche Manuel Manno, figlio del locale boss di 'ndrangheta. I tre per i magistrati - guidati da Ilda Boccassini e Paolo Storari - devono rispondere di a vario titolo di estorsione, usura e violenza privata, aggravati perché commessi con modalità mafiose. (Improvised Explosive Device) a Pioltello, davanti alla porta di ingresso dell'abitazione di un 46enne ecuadoregno.

Dalle indagini è emerso che gli arrestati nell'agosto del 2016 avevano concesso un prestito di 3mila euro a un cittadino ecuadoregno residente a Pioltello, pretendendone la restituzione con interessi usurari di 400 euro mensili, nonché con una penale di 50 euro per ogni giorno di ritardo rispetto al termine pattuito. Per quell'episodio gli autori del reato sono stati trasferiti nel carcere di Opera; la vittima era stata minacciata e in seguito malmenata e seviziata. "Era in procinto di imbarcarsi, da solo, per Bangkok (Thailandia)", scrive infatti il pm Storari nel decreto di fermo che ha colpito anche Fabrizio Gambardella e Francesco Pentassuglia.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.