Reddito di inclusione requisiti: ecco quali sono i richiesti

Disponibile il modello per richiedere il Reddito di Inclusione sociale

Disponibile il modello per richiedere il Reddito di Inclusione sociale

Il Reddito di dignità (Red) è una misura di integrazione del reddito, considerata come strumento di contrasto alla povertà assoluta ed un programma di inserimento sociale e lavorativo in cui l'indennità economica è accompagnata da un patto di inclusione sociale attiva che il nucleo familiare beneficiario, attraverso un suo componente, stipula con i servizi sociali locali. Una professione che deve anche rinnovarsi per rispondere alle nuove sfide della povertà e del disagio sociale e per questo è importante il ruolo che stanno svolgendo le Università della Calabria e di Messina che hanno formato professionisti in grado di svolgere questo delicato compito, così come l'Ordine degli Assistenti Sociali si sta facendo carico della loro formazione continua.

Il reddito di inclusione, denominato Rei, entrerà in vigore dal primo gennaio del 2018. La base coinvolta è destinata ad allargarsi a luglio 2018, quando il Rei interesserà 700mila famiglie.

Il Rei è riconosciuto ai nuclei familiari in condizione di povertà ed è articolato in un beneficio economico e in una componente di servizi alla persona identificata, in esito ad una valutazione multidimensionale del bisogno del nucleo familiare. Poiché l'ISEE ordinario scade a gennaio di ogni anno, al fine di evitare la sospensione del beneficio, chi presenta la domanda per il REI nel mese di dicembre 2017 dovrà rinnovare l'ISEE entro marzo 2018. Il reddito di inclusione è compatibile con un'attività lavorativa (fermi restando i requisiti economici), ma non con la percezione della Naspi o di altri ammortizzatori sociali per la disoccupazione involontaria. Si andrà da 187 euro al mese (per i single) a 485 euro (famiglie con 5 o più componenti).

Il piano si rivolge ai cittadini italiani e comunitari; familiari di cittadini italiani o comunitari, non aventi la cittadinanza in uno Stato membro, titolari del diritto di soggiorno o diritto di soggiorno permanente; cittadini stranieri in possesso del permesso di soggiorno di lungo periodo; titolari di protezione internazionale (asilo politico, protezione sussidiaria).

Il REI è un trattamento economico mensile erogato su carta elettronica prepagata (Carta REI) per l'acquisto di generi di prima necessità e il parziale prelevamento di contanti.

COME RICHIEDERLO - Dal primo dicembre parte la corsa alle presentazione della domanda. Non esiste solo una povertà e non c'è solo il problema di reddito, ma anche di povertà educativa e abitativa. Il Rei punta a far superare la condizione di povertà delle persone raggiunte. Non si tratta di un intervento assistenzialistico, bensì fondato sul principio dell'inclusione attiva: affianca cioè al sostegno economico misure di accompagnamento capaci di promuovere il reinserimento nella società e nel mondo del lavoro di coloro che ne sono esclusi. Inoltre, si sottolinea infine nella nota, "ricordiamo a Boeri che lo scorso 2 ottobre i segretari generali Camusso, Furlan e Barbagallo hanno rivolto un appello a Governo e Parlamento per chiedere l'incremento delle risorse per il Fondo per la lotta alla povertà in legge di bilancio e la definizione del Piano pluriennale".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.