La fine dell'ultimo padrino. E' morto Totò Riina

Totò Riina in fin di vita, permesso straordinario per la famiglia

Totò Riina in fin di vita, permesso straordinario per la famiglia

Sulla stessa linea anche monsignor Michele Pennisi, arcivescovo di Monreale (paese natale del boss mafioso) che sostiene: "Trattandosi di un pubblico peccatore non si potranno fare funerali pubblici".

La recente notizia della morte di Totò Riina ha segnato in pratica la fine di un'era per la mafia. Pochi invece, per adesso, i commenti: "Mi unisco al vostro dolore", scrive uno; "è un giorno molto triste", fa eco un altro.

Prima a sfogarsi la figlia Lucia, frustrata per non aver ricevuto alcun bonus bebè da Regione e Inps. Nato a Corleone il 16 novembre del 1930 da un famiglia di contadini - perderà presto il padre e il fratello, morti mentre cercavano di estrarre della polvere da sparo da una bomba inesplosa -, Totò Riina, morto la notte del 17 novembre 2017 nel reparto detenuti del carcere di Parma, fino ad allora ha alle spalle solo qualche furto. Secondo gli inquirenti, il boss, nonostante la detenzione al 41 bis da ormai ventiquattro anni, era ancora il Capo di Cosa Nostra. Catturato l'anno successivo alle stragi di Capaci e via D'Amelio, dove furono trucidati Giovanni Falcone, la moglie e gli uomini della scorta e Paolo Borsellino e i suoi angeli custodi, Riina era stato arrestato dopo 24 anni di latitanza.

Operato due volte nelle scorse settimane, dopo l'ultimo intervento era entrato in coma. A tal punto che i legali avevano chiesto un differimento di pena per motivi di salute. Ma ieri, giorno del suo 87esimo compleanno, ha autorizzato ai familiari un incontro straordinario col boss, le cui condizioni erano disperate. Istanza che il tribunale di Sorveglianza di Bologna ha respinto a luglio.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.