G7 Pari opportunità, si chiude oggi a Taormina il primo summit sull'eguaglianza

Vento pioggia e mari in tempesta sindaci del catanese in allarme Uscite di casa il meno possibile

Vento pioggia e mari in tempesta sindaci del catanese in allarme Uscite di casa il meno possibile

E' con questa premessa che la sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi ha dato il via alla riunione ministeriale di Taormina.

Dopo foto di gruppo e pranzo, in serata, è previsto il trasferimento a Catania, al Teatro Massimo Bellini, per assistere all'esibizione straordinaria dell'étoile del Teatro della Scala di Milano Roberto Bolle per il G7 Pari Opportunità.

"Credo sia un segnale importante - ha aggiunto - aver iniziato il semestre di presidenza italiano a Firenze con il G7 della cultura e chiuderlo qui a Taormina con il G7 delle pari opportunità". I governi si impegnano ad interventi a favore dell'uguaglianza. "Ridurre del 25% entro il 2025 il divario per l'accesso al lavoro delle donne". La ministra tedesca Katarina Barley sintetizza in una frase la due giorni del G7 sulle pari opportunità, il primo nella storia del "club" dei grandi della Terra, che si è concluso questo pomeriggio, 16 novembre, a Taormina, a sei mesi di distanza dal G7 dei capi di stato e di governo che lo scorso maggio ha avuto proprio nella Perla dello Jonio il suo scenario privilegiato. Che è molto più alto il numero delle donne con le pensioni più basse e che sono le donne a vivere il disagio abitativ0 e sanitario visto che sono ancora loro quelle che si prendono cura di figl* e genitori senza che questo loro impegno venga in alcun modo riconosciuto. Boschi ha ricordato che nella sessione del G7 di questa mattina si affronterà il tema della violenza e della tratta e ha sottolineato che negli ultimi anni nel nostro paese sono state incrementate le risorse per contrastare il fenomeno. Abbiamo discusso di come cercare di mettere in campo politiche migliori ed efficaci per il settore lavoro non solo per le donne, ma anche per gli uomini perché non devono essere necessariamente le donne ad occuparsi delle questioni familiari, in modo da superare quegli stereotipi che ci portiamo dietro.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.