Stupro di Firenze, ci sarebbe anche un video

"La sospensione dei due carabinieri non basta"

I due militari sono indagati per violenza sessuale. Se fosse confermato lo stupro alle due studentesse americane da parte di due carabinieri, sarebbe "assolutamente ingiustificabile e da condannare con forza".

La violenza, ovviamente tutta da verificare da parte degli inquirenti, sarebbe accaduta tra la notte di mercoledì e giovedì in un appartamento del centro storico dove le giovani sarebbero state accompagnate dopo una notte trascorsa in discoteca. Gli investigatori - che nella mattinata di ieri hanno raccolto la denuncia delle due ragazze - avrebbero identificato i due uomini dell'Arma grazie alle telecamere di videosorveglianza che hanno ripreso il passaggio della pattuglia vicino all'abitazione delle ventunenni.

Potrebbe essere una svolta nel caso delle due ragazze che alla polizia hanno detto di essere state violentate da due carabinieri dopo essere state riportate a casa all'uscita da una discoteca. "Lei mi ha invitato a casa e poi siamo stati insieme", ha raccontato il militare, aggiungendo: "Non c'è stata però violenza". Una volta arrivati e parcheggiata la vettura, uno dei carabinieri avrebbe abusato di una delle due ragazze nell'androne del palazzo e l'altro della seconda nella cabina dell'ascensore. Nell'androne del palazzo in cui le due studentesse sono residenti in affitto, sono state infatti rinvenute tracce biologiche che sembrerebbero confermare l'avvenuto rapporto sessuale.

Intanto l'avvocato Gabriele Zanobini, difensore della più piccola delle due ha precisato che le due studentesse americane non hanno un'assicurazione specifica sulla violenza sessuale.

I due Carabinieri avrebbero accompagnato le due studentesse presso la loro residenza, un elegante stabile in via de' Tornabuoni. "E' assolutamente falso che esista un video girato durante la commissione del reato e durante il quale una delle ragazze pronuncia la parola 'bastardo'", ha affermato Creazzo.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.