Picchiano migrante poi postano il video

Acqui terme un frame del video postato su Facebook

Acqui terme un frame del video postato su Facebook

Il video, girato a due passi dal Municipio di Acqui Terme, nell'Alessandrino, è finito sul web e poi sui social. Ma solamente nella giornata di ieri i carabinieri hanno ricevuto una segnalazione della presenza in rete del video nel quale veniva mostrato il giovane di colore accerchiato da altri ragazzi. A colpire il richiedente asilo sarebbe stato solo uno dei ragazzi del gruppo, ma gli altri stavano lì a guardare e incitarlo. Capitaneria di porto e vigili del fuoco, con l'ausilio di Marina e carabinieri, l'hanno cercato per tutta la notte, con motovedette ed elicotteri: stamattina, poco prima delle 10, il corpo è stato visto galleggiare al largo ed è stato recuperato. L'amico, dopo circa un'ora, era tornato a riva, senza preoccuparsi troppo per il compagno, considerato che Miceli era un bravo nuotatore.

Sarebbe stato proprio il video postato e diffuso sui social ad attirare l'attenzione dei carabinieri e ad aiutare ad identificare alcuni dei responsabili. "E' un fatto che ci intristisce molto", dicono dalla cooperativa che accoglie un centinaio di giovani, molti minorenni. Provo imbarazzo, sia come cittadino sia come amministratore, dover commentare le immagini di questa aggressione.

Il sindaco: "Episodio vergognoso"Chiedo scusa a nome della città. In tempi brevi vogliamo incontrare la persona che ha subito l'aggressione per mostrargli la nostra vicinanza".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.