Procura indaga 5 dirigenti della Popolare di Bari. Banca rigetta accuse

Indagini su Popolare Bari nessuna irregolarità bilanci

Indagini su Popolare Bari nessuna irregolarità bilanci

I reati contestati ai vertici della banca sono di associazione per delinquere, truffa, ostacolo all'attività della Banca d'Italia e false dichiarazioni nel prospetto informativo depositato alla Consob.

"La fermezza della banca - dichiara il legale dell'istituto di credito barese - conduce ad assumere, rapidamente, ogni iniziativa tesa alla tutela della sua reputazione, ivi compresa, la denuncia per tentata estorsione nei confronti di un dipendente a suo tempo licenziato per giusta causa".

Sono sei in tutto i dirigenti coinvolti, ai quali la Procura ha notificato la proroga delle indagini. Assieme a loro, ma solo per maltrattamenti, è indagato anche l'ex amministratore delegato Vincenzo De Bustis, in passato ai vertici anche di Mps, Deutsche Bank Italia e deus ex machina della Banca del Salento, poi diventata Banca 121. Le indagini sono state avviate dopo le dichiarazioni di un funzionario che era stato licenziato e riguardano i bilanci e le transazioni sulle azioni della banca, in via di trasformazione in società per azioni.

La Banca Popolare di Bari nel mirino della Procura. Bpb controlla infatti la Cassa di Risparmio di Orvieto e anche in questo caso l'indagine è partita dalle denuncie di risparmiatori impossibilitati a vendere le proprie azioni o obbligazioni della Bari.

E' qualcosa di più di uno scossone la nuova tegola giudiziaria che si è abbattuta sui vertici della Banca Popolare di Bari, proprietario della ex Banca Tercas di Teramo, colosso della finanza italiana che conta 70mila soci e oltre 3.500 dipendenti. Perché ci sarebbe stata una gestione irregolare durata almeno tra il 2013 e il 2016, nascosta nei bilanci dell'istituto di credito, e sullo sfondo compare anche una brutta storia di maltrattamenti e mobbing. "E' così fortemente auspicabile che gli accertamenti (a cui vi è ampia disponibilità a cooperare) siano rapidi, per sostituire al clamore mediatico, la certezza della correttezza dei comportamenti tenuti".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.