Taranto, donna aggredita in ospedale con un punteruolo. "Morte cerebrale"

Taranto paziente aggredita in ospedale è in morte cerebrale. Caccia all'uomo 40 anni capelli ricci

Taranto paziente aggredita in ospedale è in morte cerebrale. Caccia all'uomo 40 anni capelli ricci

L'aggressione si sarebbe verificata nella serata di ieri quando la donna, 73 anni, si trovava in uno degli ambienti del pronto soccorso, pare su una barella, e attendeva di essere visitata.

È stata aggredita, intorno alle 5 di questa mattina, 9 agosto, mentre si trovava al pronto soccorso dell'ospedale Santissima Annunziata di Taranto. L'anziana è stata colpita con un corpo contundente, forse un punteruolo, e ha riportato un profondo trauma cranico. Alcuni testimoni avrebbero visto aggirarsi un uomo particolarmente agitato, che si sarebbe scagliato contro la donna.

Da poche ore durante il controllo di monitoraggio, l'apparecchio strumentale ha rilevato un segnale elettrico i sanitari dell'Asl stanno valutando se intervenire con un intervento chirurgico. Le condizioni dell'anziana restano comunque disperate. I poliziotti cercano un 40enne con capelli lunghi e ricci, che sarebbe stato notato da alcuni testimoni. Dopo gli accertamenti medici, la 74enne è stata tenuta sotto osservazione in vista delle dimissioni. I sospetti ricadono su un uomo di 40 anni, ancora da rintracciare, arrivato al pronto soccorso in stato di agitazione e dileguatosi proprio dopo l'aggressione alla donna.

CACCIA ALL'AGGRESSORE. Al vaglio della polizia, che ha visionato le immagini delle telecamere di sorveglianza dell'ospedale, c'è la posizione di un individuo attualmente irreperibile. Non è chiaro se l'omicida conoscesse la donna oppure se si sia trattato del gesto di uno squilibrato.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.