Scuola: al via 58mila assunzioni

Scuola breve col diploma in 4 anni

Scuola breve col diploma in 4 anni

Lo hanno annunciato in concerto via Twitter, al termine del Consiglio dei ministri, sia la ministra della P.a. e della Semplificazione, Marianna Madia, che la ministra dell'Istruzione, Valeria Fedeli. Nel dettaglio si tratta di 51.773 insegnanti, 6.260 unità di personale Ata, 259 presidi e 56 educatori.

Assunzioni mirate nella Pubblica amministrazione: "dopo quelle delle forze di polizia oggi in Cdm via libera definitivo alle assunzioni nella scuola per l'anno scolastico 2017-18".

Nello specifico però la surroga da "bilaterale" diviene "trilaterale": il Miur è "sostituito" dall'Ufficio scolastico provinciale che in accordo con il dirigente scolastico "surroga" il posto dall'organico di diritto alle nuove immissioni in ruolo da concorso o da Gae, secondo la "raccomandazione" più forte, "creando" virtualmente nuovi posti che, in pratica, sono i "vecchi posti" di docenti che vorrebbero (avendo i requisiti) andare in pensione.

Il conto sui nuovi prof assunti arriva a 52mila unità: ai 15mila posti "trasformati" bisogna aggiungere 21mila posti rimasti liberi in seguito ai pensionamenti e i posti già vacanti che erano circa 16mila. E ancora, è stato dato semaforo verde a 259 nuovi dirigenti scolastici.

Ora, si attende solo la pubblicazione dei tre decreti in Gazzetta Ufficiale, previo passaggio alla Corte dei Conti per la registrazione.

La Ministra dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, ha firmato, inoltre, il decreto che riguarda il Piano nazionale di sperimentazione del diploma di scuola superiore in 4 anni, anzichè 5, che coinvolgerà 100 classi tra Licei ed Istituti tecnici.

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro della giustizia Andrea Orlando, ha anche approvato un disegno di legge che detta nuove disposizioni in materia di equo compenso e clausole vessatorie nel settore delle prestazioni legali. "Partire dall'educazione nelle scuole, è fondamentale".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.