Bersani e Pisapia 'Insieme' a sinistra del Pd

LightRocket via Getty Images

LightRocket via Getty Images

Bersani - "Serve un centrosinistra largo e plurale, politico e civico, con meno non ce la facciamo, con meno possiamo fare solo una nobile testimonianza", ha detto Pier Luigi Bersani.

Se, come è lecito pensare, lo hanno fatto apposta, dovrebbero darsi allo spettacolo piuttosto che farsi pagare da noi lo stipendio facendo politica. Vogliamo reagire o no? "Parliamo di discontinuità per nostalgia?" "Basta con l'arroganza, non se ne può piu, volare bassi per favore", è il passaggio più applaudito, quasi liberatorio, dell'ex segretario.

Cuperlo - "In politica l'obbedienza non è una virtù e in un partito la discussione è linfa vitale". Perchè la kermesse di Capo progressista di Giuliano Pisapia, in piazza Santi Apostoli a Roma si è aperta questo pomeriggio sulle note di "Mio fratello è figlio unico", la canzone scritta e cantata da Rino Gaetano nel 1976. "Io rispetto il principio di maggioranza". Da Santi Apostoli si chiederanno, tra l'altro, parole chiare rispetto ad impegni assunti ed ancora non compiuti come la legge sullo ius soli all'esame del Senato. A me la domanda 'a chi appartieni? "Evitare che stare assieme sia una unione di partitini nostalgici del passato". Lo ha detto il capogruppo Pd alla Camera Ettore Rosato, intervistato da Rainews24.

Lo stesso D'Alema ha dichiarato che la nuova creatura politica sarà presentata alle prossime elezioni nazionali in forma del tutto indipendente e quindi staccata dal Partito Democratico. Seguiremo gli interventi in streaming, con grande attenzione: ma non saremo in quella piazza. Se a Roma si litiga e si rompe la coalizione nei territori, nei comuni, nelle regioni è tutto più fragile e più difficile. Non ci saranno invece Anna Flacone e Tomaso Montanari, animatori dell'incontro del Brancaccio, che hanno annunciato di non essere stati invitati a parlare dal palco. "Senza dimenticare il passato, ma radicalmente innovativo".

Dobbiamo andare oltre. L'Italia e la Sinistra devono andare oltre, e aprirsi a quel pezzo del Paese che chiede partecipazione democratica e, soprattutto, il coraggio di cambiare davvero. "Per questo dico no alla rottamazione ma sì alla rotazione". "Oggi nasce un nuovo soggetto politico. Magari le persone non la percepiscono, ma se ne potrebbero accorgere con una destra al governo". Non una fusione a freddo ma una fusione a caldo.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.